Con il suo Avatar, prodigio di tecnologia, James Cameron ha scritto un altro capitolo nella storia degli effetti speciali al cinema. Una storia che include sia gli effetti per così dire “meccanici”, ovvero creati sul set, sia quelli “visivi”, cioè realizzati in fase di post-produzione, e che inizia più di 100 anni fa, quando i pionieri della cinematografia diedero il via ai loro primi esperimenti. A cominciare da Méliès, che scoprì il “trucco del montaggio”, a Ray Harryhousen che diede vita a una delle scene più celebri della storia del cinema (quella dello scontro con gli scheletri) ne Gli Argonauti, fino ad arrivare a professionisti del trucco, come Rick Baker, che plasmò con le sue mani il licantropo di
Un lupo mannaro americano a Londra
e dell’animatronica, come Stan Winston (sono suoi lo squalo meccanico del mitico film di Steven Spielberg e i mastodontici dinosauri di Jurassic Park); e della meccatronica, come l’italiano Carlo Rambaldi, padre di Alien ed E.T.. Fino a giungere alla rivoluzione digitale dei nostri giorni che ha dato vita a film come Titanic, Terminator 2, Matrix e tanti altri con tecniche sempre più sofisticate che portano dritte all’ultimo miracolo 3D di James Cameron. In questa corsa continua verso l’innovazione tecnologica, schierati in prima linea, troviamo anche due veri e propri guru del settore come George Lucas e Peter Jackson, autori di due tra le più celebri e innovative saghe della storia del cinema come Guerre stellarie Il signore degli anelli, e che con le loro aziende (la Industrial Light and Magic e la Weta Digital) hanno curato gli effetti speciali di molte delle pellicole di maggior successo degli ultimi decenni.

Sono tanti i film che devono gran parte del loro successo alle tecnologie impiegate che, se da sole non potrebbero mai bastare a conquistare un pubblico affamato di storie appassionanti e personaggi affascinanti, certamente contribuiscono da sempre a fare grande il cinema e a dare vita a pellicole immortali.
Ora Best Movie rivive con voi i momenti più memorabili di oltre 100 anni di cinema con tante curiosità, foto e i video delle scene che hanno fatto la storia… degli effetti speciali. Ogni giorno a partire da oggi e per le prossime settimane, troverete sul nostro sito una nuova puntata di questo speciale che, partendo dalle origini arriverà fino ai nostri giorni. Non perdetelo! Buona lettura e buona visione!

Elenco puntate:

Prima puntata:
Le “magie” dei pionieri

Storia degli effetti speciali – Scoprite come George Méliès spedì uomini sulla Luna in Viaggio nella Luna e gonfiò la sua testa ne L’uomo dalla testa di gomma, e come J.Stuart Blackton trasformò i suoi disegni in oggetti reali in The Enchanted Drawing

Seconda puntata:
I dinosauri del mondo perduto
Storia degli effetti speciali – Ecco il primo clamoroso esempio di stop motion con cui Harry O. Hoyt animò i suoi dinoasuri ne Il mondo perduto, sorta di antenato di Jurassic Park…

Terza puntata:
In viaggio per Metropolis
Storia degli effetti speciali – Un salto nella futuristica città creata da Fritz Lang per il suo capolavoro Metropolis.

Quarta puntata:
Fate largo, arriva King Kong!
Storia degli effetti speciali –Si parte per la mitica Isola del Teschio dove il gorillone in stop motion lotta contro il dinosauro di fronte a un”impaurita Fay Wray.

Quinta puntata:
La (s)comparsa dell’uomo invisibile
Storia degli effetti speciali – Nel 1933 un “fantasma” fa tremare e ridere il pubblico di tutto il mondo. E anche stavolta il trucco c’è, ma non si vede…

Sesta puntata:
Sulla strada per Oz
Storia degli effetti speciali – Nel 1939 gli spettatori partono per un viaggio molte, molte miglia a est di “nessun posto”, al di là dell’Arcobaleno nel mondo in Technicolor del Mago di Oz

Settima puntata:
Il ladro di Bagdad ruba la scena agli americani
Storia degli effetti speciali – Cavalli volanti, geni della lampada e ragni giganti: dalla Gran Bretagna nel 1940 arriva Il ladro di Bagdad

Ottava puntata:
L’ululato dell’uomo lupo
Storia degli effetti speciali – Nel 1941 Lon Chaney Jr. entra nel mito trasformandosi nel celebre “mostro al chiaro di Luna”. Lo scotto da pagare però sono le prolungate torture del truccatore Jack Pierce…

Nona puntata:
Dall’Africa arriva il cugino di King Kong
Storia degli effetti speciali – Sedici anni dopo King Kong, Willis O’Brien e Ray Harryhausen perfezionano la stop motion per animare un altro gorillone. Il Giappone intanto risponde con Godzilla…

Decima puntata:
Un tuffo 20.000 leghe sotto i mari
Storia degli effetti speciali – Nel 1954 sul grande schermo prende vita la spettacolare battaglia tra la piovra gigante e la ciurma del capitano Nemo

Undicesima puntata:
Il ciclope e gli Argonauti

Storia degli effetti speciali – Approfondimento sulla storia degli Effetti speciali al cinema, con cui ripercorriamo alcuni dei momenti più memorabili passati per il grande schermo.

Dodicesima puntata
Hitchcock e l’effetto Vertigo

Storia degli effetti speciali – Non solo trucchi e post produzione. Il maestro del brivido nel 1959 con La donna che visse due volte mostra al mondo come dare “le vertigini” con un semplice movimento di macchina

Tredicesima puntata
Ray Harryhausen, il mito della stop motion
Storia degli effetti speciali –  Dinosauri, mostri e creature fantastiche: sono stati questi i compagni di tutta una vita per Ray Harryhausen, mago dell’animazione stop motion che ha ispirato generazioni di registi ed esperti di effetti speciali

Quattordicesima puntata
Dal cielo scende Mary Poppins
Storia degli effetti speciali – Precursore dei prodigi in computer grafica di Roger Rabbit & co. nel 1964 Walt Disney fa incontrare i suoi disegni con attori in carne ossa. Ed è subito mito…

Quindicesima puntata
Tutti in orbita con Kubrick
Storia degli effetti speciali – Modellini spettacolari, set rotanti e silenzio claustrofobico: Stanley Kubrick spedisce tutti nello spazio siderale con 2001: Odissea nello spazio

Sedicesima puntata
Tutti i mostri di Jack Pierce
Storia degli effetti speciali – Da Dracula a L’uomo lupo, passando per La mummia. Non sono in molti a saperlo, ma dietro ad alcune delle più memorabili creature horror del cinema a celarsi era la paziente creatività di un “semplice” truccatore che fece grande il cinema, ma che il cinema dimenticò…

Diciassettesima puntata
I “difetti speicali” dello squalo di Spielberg

Storia degli effetti speciali – Nel 1975 nei cinema entrano i denti affilati del pescione protagonista del film di Steven Spielberg. Un animatrone lungo 7 metri in cui nessuno voleva credere e che alla fine riuscì a prendere il largo…

Diciottesima puntata

Dalla galassia arriva Guerre stellari

Storia degli effetti speciali – Nel 1977 George Lucas dà il via a una delle saghe più celebri della storia del cinema: quella di Star Wars. Con modellini destinati a fare scuola e le mitiche spade laser

Diciannovesima puntata
Si vola con Superman
Storia degli effetti speciali – Ad acciuffare elicotteri impazziti e salvare donzelle in pericolo nel 1978 arriva l’indimenticabile Superman di Christopher Reeve

Ventesima puntata
Un lupo mannaro… da urlo!

Storia degli effetti speciali – Make-up questa tortura. Chiedetelo a David Naughton, protagonista di Un lupo mannaro americano a Londra, con cui John Landis e Rick Baker inagurarono una nuova era dei film horror, mettendo in scena la trasformazione più realistica mai vista

Ventunesima puntata
Alien-ati da Ridley Scott
Storia degli effetti speciali – Modellini spaziali, teste animatroniche e budella di mucca… E’ il mix esplosivo del cult da Oscar che parla anche italiano…

Ventiduesima puntata
Tron, quando il computer entra in gioco

Storia degli effetti speciali – L’era della computer grafica si inaugura con Tron, il film culto con cui Disney si lancia nell’avventura digitale e getta le basi del futuro

Ventitreesima puntata

Spielberg chiama E.T.
Storia effetti speciali – Nel 1982 un extra terrestre rugoso e dagli occhi grandi scioglie i cuori di milioni di spettatori. E’ l’animatrone progettato per Spielberg dal nostro Carlo Rambaldi…

Ventiquattresima puntata
Un cavaliere fatto di pixel

Storia degli effetti speciali – Con Piramide di paura arriva al cinema il primo personaggio interamente realizzato in computer grafica. La strada verso il futuro è spianata…

Venticinquesima puntata
Arriva il morphing con Willow
Storia degli effetti speciali – Da capra a donna, passando per un pavone e una tigre. Accade nel film di Ron Howard del 1988, che inaugura la tecnica digitale e manda in pensione la vecchia dissolvenza

Ventiseiesima puntata
Roger Rabbit, tra cartoon e live action
Storia degli effetti speciali – Nel 1988 sul grande schermo fanno irruzione le orecchie lunghe del coniglio Roger e le curve mozzafiato di sua moglie Jessica. Un mix esplosivo di animazione e live action che porta la firma di Robert Zemeckis e Steven Spielberg

Ventisettesima puntata
Negli abissi con Cameron
Storia degli effetti speciali – James Cameron perfeziona la tecnica del morphnig per il suo film ambientato in un sottomarino in fondo al mare, The Abyss

Ventottesima puntata
L’Apocalisse di Terminator

Storia degli effetti speciali – Animatronica, make up e morphnig: queste le armi usate da James Cameron per il secondo film della sua celebre saga con protagonista Arnold Schwarzenegger

Ventinovesima puntata
I dinosauri “veri” di Jurassic Park
Storia degli effetti speciali – Spielberg combina paleontologia, arte e tecnologia per dare vita ai preistorici bestioni più realistici mai visti sul grande schermo…

Trentesima puntata
Se Zemeckis “ti fa bella”
Storia degli effetti speciali – Era il 1993 quando Robert Zemeckis decise che era tempo di spezzare il collo a Meryl Streep e sparare in pancia a Goldie Hawn…

Trentunesima puntata
Forrest Gump entra nella Storia
Storia degli effetti speciali – Anche film insospettabili si sono avvalsi di una massiccia dose di “magia digitale”. Uno di questi è il plurioscarizzato film di Robert Zemeckis che spedì Tom Hanks letteralmente indietro nel tempo

Trentaduesima puntata
Il corvo, quando il cinema compie il “miracolo”
Storia degli effetti speciali – Nel 1994 la computer grafica fece resuscitare il povero Brandon Lee, scomparso durante le riprese de Il corvo, che fu ultimato proprio grazie ai miracoli del digitale…

Trentatreesima puntata
Toy Story “verso l’infinito e oltre”

Storia degli effetti speciali – Nel 1995 un manipolo di giocattoli fa breccia nei cuori di milioni di spattatori: sono i protagonisti di Toy Story, primo lungometraggio realizzato dai maghi della Pixar completamente in CGI

Trentaquattresima puntata
Babe, senti chi parla…
Storia degli effetti speciali – Nella fattoria del signor Hoggett maialini, capre & co. hanno di meglio da fare che rotolarsi nel fango e brucare l’erbetta: hanno pensieri che esprimono parlando come normali esseri umani. Un’altra magia del digitale…

Trentacinquesima puntata
I maghi della Industrial Light & Magic
Storia degli effetti speciali – Da Guerre Stellari ad Avatar. Dietro agli effetti più spettacolari degli ultimi 34 anni di cinema c’è (quasi) sempre lei: la premiata ditta Industrial Light & Magic di George Lucas

Trentaseiesima puntata
Titanic prende il largo
Storia degli effetti speciali – James Cameron mescola live action e computer grafica e riporta a galla il transatlantico più famoso della Storia per un blockbuster da record

Trentasettesima puntata
Matrix inaugura il bullet time
Storia degli effetti speciali – I fratelli Wachowski bussano alla porta della realtà virtuale e “fermano il tempo” inaugurando la tecnica del bullet time

Trentottesima puntata
Final Fantasy ingaggia i primi “attori digitali”
Storia degli effetti speciali – Il mondo dei videogiochi invade il grande schermo con un film ispirato all’omonima saga di giochi di ruolo giapponese, che prende in prestito la tecnica del motion capture

Trentanovesima puntata
Spider Man tesse la sua “tela digitale”
Storia degli effetti speciali – Il supereroe di casa Marvel incontra il suo alter ego digitale nella trilogia firmata Sam Raimi in cui la computer grafica la fa da padrona e il tasso di spettacolarità sale alle stelle e scala i grattacieli…

Quarantesima puntata
A bordo del Polar Express con la performance capture

Storia degli effetti speciali – Robert Zemeckis va oltre la motion capture e digitalizza Tom Hanks per il suo film d’animazione che apre la strada ai futuri Beowulf, A Christmas Carol e persino Avatar

Quarantunesima puntata
Nei bassifondi di Sin City
Storia degli effetti speciali – Green screen e chroma key: queste le parole chiave per il film-fumetto con cui Robert Rodriguez porta sul grande schermo l’opera di Frank Miller

Quarantaduesima puntata
Pirati, Transformers e Cavalieri oscuri danno spettacolo
Storia degli effetti speciali – CGI, motion capture e scene spettacolari: i progressi nel campo degli effetti speciali trovano il loro compimento nei blockbusteroni del terzo millennio, che lasciano a bocca aperta il pubblico di mezzo mondo sbancando i botteghini

Quarantatreesima puntata
Brad Pitt vecchio e digitale per Benjamin Button
Storia degli effetti speciali – David Fincher digitalizza Brad Pitt e lo invecchia di oltre 40 anni con maquette, make up e performance capture

Quarantaquattresima puntata
Weta, da Gollum ad Avatar
Storia degli effetti speciali – Make up, miniature, modellini e effetti digitali:Hollywood fa tappa in Nuova Zelanda per fare il pieno di effetti speciali firmati anche Peter Jackson

Quarantacinquesima puntata
Avatar, paracadutati su Pandora
Storia degli effetti speciali – Il kolossal di James Cameron inaugura la virtual camera e apre le porte di un nuovo mondo a tre dimensioni

Ha collaborato Federico Lorenzo Mattioli, Coordinatore del corso 3D Animation e Docente di Postproduzione e Effetti Visivi del SAE Institute di Milano

Storia effetti speciali – Nel 1982 un extra terrestre rugoso e dagli occhi grandi scioglie i cuori di milioni di spettatori. E’ l’animatrone progettato per Spielberg dal nostro Carlo Rambaldi…

© RIPRODUZIONE RISERVATA