Pubblichiamo gli estratti del Pressbook ufficiale del film:

Oltre ad avere girato le riprese in tutto il mondo, Inception vanta un cast internazionale eccezionale che comprende Leonardo DiCaprio, Joseph Gordon-Levitt, Marion Cotillard, Ellen Page, Tom Hardy, Tom Berenger e Dileep Rao, alla prima esperienza di lavoro con Nolan , oltre a Ken Watanabe, Cillian Murphy e Michael Caine, che avevano già avuto esperienze precedenti con il regista.

Thomas osserva: “Il film presenta dei ruoli incredibili e gli attori hanno reagito molto bene alla sceneggiatura, agevolando  notevolmente il casting.  Siamo stati molto fortunati ad avere dei talenti di questa portata.  Credo che gli attori siano stati ispirati anche dal resto del cast; volevano lavorare tutti insieme, volevano partecipare tutti”.

E volevano anche lavorare con Christopher Nolan.

Ellen Page racconta: “Sono una grandissima fan di  Chris per cui l’idea di poter partecipare al film è stata molto emozionante.  La sceneggiatura mi ha fatto impazzire: non avevo mai letto una cosa simile.  Mi ha completamente assorbita e quando ho finito di leggerla avevo i brividi dall’emozione. Il concetto era talmente originale e  emozionante che mi ci sono completamente identificata.  E’ stato straordinario lavorare con un cineasta in grado di creare  mondi interi, cose mai viste e in un modo così sbalorditivo e originale.”

Ken Watanabe, che ha lavorato precedentemente con Nolan in “Batman Begins”, ricorda: “Quando Chris mi ha chiamato chiedendomi di lavorare insieme a lui è stato facile dirgli di sì perché per me era un’opportunità straordinaria quella di lavorare con un regista con il quale mi ero trovato benissimo in passato.  Dopo aver letto la sceneggiatura, ero ancora più emozionato.  Sia il cuore che la testa mi hanno fatto capire che dovevo assolutamente lavorare in questo film.”

“Ho trovato la sceneggiatura molto avvincente e poi quando Chris mi ha informato degli altri attori che avrebbero lavorato al film, era veramente il massimo.”  afferma  Cillian Murphy, che ha avuto un ruolo sia in “Batman Begins” che in “Il cavaliere oscuro”.  “I film di Chris sono molto intelligenti e spettacolari e questo ne è un altro brillante esempio.”

“Ha una mente brillante,” afferma Marion Cotillard, “e per questo Chris è un regista e sceneggiatore così straordinario.  In un film così ricco di inventiva e immaginazione, serve un regista di cui ci si possa fidare, qualcuno che ti porti per mano e che condivida la tua visione, e io mi sono fidata di lui al 100 per cento.  Mi ha  ispirato realmente, dandomi le chiavi di lettura di cui avevo bisogno.”

Chris è un cineasta di grande talento.” afferma DiCaprio, aggiungendo: “Inoltre, ho  molto apprezzato il fatto di collaborare strettamente con un cast così straordinario.  Abbiamo avuto conversazioni lunghissime sui nostri personaggi, sulle loro storie individuali e sui loro rapporti. Chris ha sempre incoraggiato tutto ciò; voleva che tutti gli attori, sia nei ruoli più piccoli che in quelli principali, sentissero fino in fondo il loro personaggio e contribuissero con qualcosa di personale alle varie parti.”

Nolan afferma: “E’ stato affascinante vedere gli attori che si evolvevano come gruppo, nello stesso modo in cui si evolvono i personaggi della storia.  Questo ha apportato una vera ricchezza alle scene girate insieme.  Come sceneggiatore, puoi soltanto sperare che si sviluppi tale alchimia, ma finché  non sei sul set non riesci a vedere le varie sfumature del cast, con i vari problemi e i modi di rapportarsi gli uni con gli altri.  Questo rappresenta la parte vitale di ogni film,  specialmente in un film che parla di rapine e credo che gli attori siano riusciti ad esprimere tutto ciò.

“Il film narra le vicende di un gruppo di persone molto diverse, ognuno con delle caratteristiche uniche che sono unite per compiere una missione molto speciale.” Nolan aggiunge :“Se una di loro dovesse fallire, potrebbe creare un vero disastro, per cui ogni persona è essenziale al successo del gruppo.  Riusciamo a capire tutto ciò che vivono  perché anche noi siamo in viaggio con loro.”


Dom Cobb – l’ estrattore

Leonardo DiCaprio è il protagonista Dom Cobb, un maestro nell’arte del rubare le idee.  L’attore commenta:“Cobb ha raggiunto un livello di esperienza tale da essere  molto conosciuto nel mercato nero delle persone che riescono a infiltrarsi nelle menti degli altri e carpirne le informazioni.”

“All’inizio del film,” racconta Nolan “sappiamo che  Cobb è il miglior ladro di idee al mondo.   Viene assunto dalle grandi aziende per rubare segreti ai quali altrimenti non avrebbero mai accesso.  Si basa tutto sulla persistenza di un’idea, sul concetto  che qualsiasi idea rimanga fissata nel subconscio.  E’ impossibile dimenticare qualcosa e questo rappresenta per il ladro la base dalla quale reperire le informazioni volute.”

Il furto di idee avviene attraverso un processo che si chiama condivisione dei sogni:  creare il mondo del sogno e portare il soggetto in quel mondo che sembra essere totalmente reale finché ci si trova al suo interno.  Ma le capacità spiccate di Cobb lo hanno fatto diventare un ricercato al quale è proibito il ritorno a casa. La Thomas aggiunge :“Dall’inizio sappiamo che il suo passato gli rende impossibile ritornare in America.  Ma i suoi figli sono lì e questo lo spinge più che mai a voler ritornare.  E’ pronto a correre qualsiasi rischio nel suo lavoro perché questo  significa poter tornare a ciò che  ama di più al mondo”.

Per questo motivo,  DiCaprio afferma che l’approccio che lui e Nolan hanno adottato è stato che  “nonostante il surrealismo dello stato onirico, tutto doveva essere radicato nel personaggio;  tutto doveva avere una forte carica emotiva.  Dal punto di vista di Cobb, la posta in gioco è reale e influenza tutte le sue scelte, le sue reazioni ed il modo di rapportarsi con le persone con cui lavora. Sono tutti mezzi per ottenere un fine:  ritornare e riprendersi la sua vita.”

Nolan racconta: “Lavorando con Leo dall’inizio, siamo riusciti a immergerci pienamente nella vita emotiva del suo personaggio.  E’ stato molto importante per lui che questo fosse il filo conduttore della storia e attraverso ciò riuscire ad attirare il pubblico in una vicenda molto complessa e in un modo chiaro e lineare.  I grandi attori ci riescono e Leo ha dato un contributo enorme al film.  Credo che sia uno degli attori più bravi in circolazione e la sua performance in questo film è veramente straordinaria. ”


Arthur – Il Manovratore

Arthur, interpretato da Joseph Gordon-Levitt, è il compagno di lavoro più fidato di  Cobb.  Mentre Cobb è la mente, Arthur si occupa del lato pratico, dei dettagli. Gordon-Levitt afferma: “Arthur è il tipo organizzato, quello che si assicura che tutto sia al posto giusto, perfetto.  Per me, Cobb è l’artista e Arthur è il produttore.  E’ quello che dice, ‘Okay, tu hai la tua visione;  ora cerco di capire come far funzionare ogni dettaglio così tu puoi pensare a quello che devi fare.  Ma  per quanto sia professionale, Arthur non ha voluto applicare le proprie capacità organizzative per fare l’avvocato o il dottore, o qualsiasi altra professione, in quanto ha la passione di condividere i sogni.  Per lui  non è solo un lavoro.  Credo che la tecnologia della condivisione dei sogni sia qualcosa che lo abbia ispirato fin dal primo momento.  Non lo fa per i soldi.  Non rischierebbe la vita per un assegno.  Ama proprio quello che fa.”

Gordon-Levitt rivela che la sua passione per i sogni li accomuna.  “Mi considero un creativo e siamo tutti artisti nei sogni.  Tutto quello che fai in un sogno—tutto quello che vedi, che senti e le persone con cui parli — è  una tua creazione.  Questo dimostra il potere creativo della mente se la lasciamo andare, per cui recitare in un film che parlasse dei sogni mi ha affascinato.  Si potrebbe definire un film che parla di rapine, ma  credo che sia più un film che parla di imbroglioni.  Immagino i personaggi del film come dei ladri gentiluomini e mi identifico con loro perché sono artisti o attori.  Mentono per vivere….non mentono soltanto, fabbricano una verità.  Creano la realtà e questo è quello che faccio anche io,” sorride.

Joe è un attore straordinario con cui lavorare—molto carismatico, estremamente dedicato al suo lavoro e anche in una gran forma fisica,” commenta Nolan.  “E’ un attore che non solo riesce ad individuare  il mondo interiore del personaggio, ma che è anche abile nel proiettare l’espressione fisica del pensiero attraverso la sua gestualità ed espressività. Questo è stato molto importante perché interpretare Arthur ha richiesto anche una certa fisicità.”


Ariadne – L’architetto

Per creare il mondo dei sogni, l’architetto costituisce uno dei membri più vitali del gruppo.  Ellen Page interpreta  Ariadne, una brillante studentessa di architettura che viene contattata da Cobb per un lavoro che la Page commenta in questo modo: “Non è necessariamente di natura legale, ma è spinta da una curiosità intellettuale che la attira verso un’opportunità così unica.”

L’opportunità è quella di disegnare e creare luoghi che non possono esistere nella realtà. La Page aggiunge: “Quando Cobb porta  Ariadne nel suo mondo, lei mostra immediatamente una capacità naturale di pensare e creare fuori dagli schemi ed espandere la sua mente per aiutarlo a compiere la sua missione.  Diventa ancora più coinvolta nel lavoro man mano che scopre quello che Cobb fa veramente e quello che Cobb non riesce a controllare.  Ma nonostante le paure che insorgono, tenta in tutti i modi di aiutarlo per ottenere il successo del gruppo.”

Nolan racconta: “Mentre scrivevo la sceneggiatura per ‘Inception,’ era molto importante che ci fosse un canale di collegamento con il pubblico -un personaggio a cui venisse mostrato questo mondo per la prima volta e che fosse interessato ad esplorarlo.  Così ho creato il personaggio di Ariadne.  Per me è stato molto importante che anche il pubblico potesse vedere Cobb attraverso gli occhi di Ariadne ed immergersi completamente nel personaggio.  Quando ho incontrato Ellen, ho pensato che avesse le caratteristiche perfette insieme ad una freschezza e ad una maturità al di sopra della sua età.  E’ un’attrice straordinaria con una grande creatività e una curiosità innata che ha poi trasmesso naturalmente anche al personaggio di  AriadneEllen è stata capace di equilibrare la vita emotiva del suo personaggio con la necessità di coinvolgere il pubblico e mostrare ad esso la verità.”

La Page commenta: “Ero veramente emozionata che Chris avesse scritto un ruolo così affascinante per una giovane donna intelligente che si sente a proprio agio con se stessa.  Viene lanciata in un mondo ed in una situazione completamente nuovi e affronta entrambi brillantemente.  E’ una donna molto sicura di sé, specialmente in un gruppo composto da uomini”, ride.


Eames – Il Falsario

Al contrario di  Ariadne, Eames ha una grandissima esperienza nella condivisione dei sogni e conosce Cobb da molto tempo, sia come alleato sia anche  come rivale.  Tom Hardy interpreta il ruolo di Eames il quale, nota l’attore, possiede delle capacità sorprendenti come falsario…e non solo su carta.    “Nel mondo dei sogni Eames può proiettare l’immagine di chiunque.  Riesce a creare un’identità falsa nella propria fisicità e a convincere l’altra persona di essere chiunque il gruppo voglia  che lui sia per facilitare l’inganno.  La cosa più interessante di questi personaggi è l’idea dell’anti-eroe, il fatto che ciò che fanno potrebbe essere visto come deplorevole, ma uno continua a stare dalla loro parte.   Questo fatto mi piace in quanto non si tratta di bianco o nero;  abbiamo molte zone grigie in cui ci muoviamo.” Nolan afferma che il suo personaggio, Hardy, è una sorta di camaleonte.  “Tom è un attore che riesce a calarsi completamente nel ruolo e a farlo suo, cosa che ha fatto in modo molto efficace con Eames.  Ha capito immediatamente il potenziale del personaggio ed ha interpretato il ruolo con una certa sfrontatezza, cosa che mi ha fatto estremamente piacere.”

Emma Thomas aggiunge che c’è stato anche un elemento comico nelle punzecchiature tra Hardy e Gordon-Levitt.  “Si è instaurata una dinamica molto divertente tra  Eames e Arthur nel film.  Chiaramente sono rivali di vecchia data, ancora prima dell’inizio della nostra storia, ma si stimano,  anche se non lo ammetteranno mai.  Sono una coppia divertente da osservare man mano che si sviluppa la trama.”


Mal – L’ombra

Mal, interpretata da  Marion Cotillard, rappresenta il grande amore di Cobb.  “E’ difficile descrivere Mal in quanto è un insieme di molti elementi.” commenta l’attrice in modo criptico.  “E’ proprio quel tipo di persona che non riesci a descrivere perché ogniuno le può dare un’interpretazione diversa.”

Mal rappresenta l’essenza della femme fatale.” afferma Nolan.  “Marion ha interpretato il suo ruolo con una straordinaria qualità misteriosa ed ammaliante.  Quello che è riuscita a trasmettere solamente con gli sguardi e l’emotività prorompente è stato bellissimo.  Lei e Leo sono una coppia incredibile, toccante.  Al di là di tutta l’azione, credo che  ‘Inception’ sia principalmente una storia d’amore e questi due attori hanno trovato l’essenza del film in un modo straordinario.”  “Leo è un attore di spiccato talento.  Sono stato sempre un suo grande fan, per cui per me è stato fantastico lavorare con lui,” afferma la Cotillard.  “Il suo impegno è totale e la sua intensità è illimitata.  Gli si legge negli occhi.  Quando giri una scena con lui, ti puoi fidare di tutto quello che fa perché è veramente autentico in ogni cosa.”

Anche DiCaprio è pieno di elogi per la sua co-protagonista.  “E’ stato meraviglioso lavorare con Marion.  Può essere forte e fragile, sicura di sé e commovente allo stesso tempo, il che è stato perfetto per tutte le contraddizioni del suo personaggio.”


Saito – Il Turista

Ken Watanabe interpreta il ruolo di Saito, un magnate ricco e potente, che offre a Cobb una promessa di pagamento che contiene un valore molto più alto del denaro.  Se Cobb riesce a dare a Saito quello che egli vuole, Saito riuscirà a portare Cobb a casa…a una condizione.  Saito vuole accompagnare il gruppo di Cobb durante il lavoro per essere sicuro di ottenere quello per cui sta pagando. La Thomas commenta: “Lo chiamiamo il ‘turista’ perché manca di esperienza, ma usa il suo potere economico per unirsi a loro.”

Watanabe osserva: “All’inizio si tratta solo di un rapporto di lavoro, ma man mano che la storia si sviluppa, tra Saito e Cobb si instaura una profonda comprensione e un grande rispetto.  Hanno bisogno l’uno dell’altro.”

Nolan dichiara di aver creato il ruolo di Saito avendo  in mente Watanabe: “Ho scritto il ruolo per Ken perché volevo lavorare di nuovo con lui.  Mi è molto piaciuto lavorare insieme a lui in ‘Batman Begins,’ ma in quel film aveva un ruolo minore e non abbiamo trascorso abbastanza tempo insieme.  Questa volta volevo essere sicuro che avesse un ruolo più importante.  Ken è un attore estremamente carismatico, una vera star.   E’ un attore perfetto e riesce ad ottenere e a dare il massimo in ogni scena.  E’ un vero piacere vederlo mentre lavora.”


Robert Fischer – Il Bersaglio

Il bersaglio della proposta di Saito è Robert Fischer, che sta per ereditare il controllo totale dell’impero multi-miliardario di suo padre in punto di morte.  Cillian Murphy, che interpreta il ruolo di Fischer, sottolinea,: “Nonostante la sua immensa ricchezza, Robert è pieno di insicurezze, come d’altronde ci si può aspettare da una persona che ha vissuto tutta la vita all’ombra di un uomo incredibilmente potente.  Inoltre, questa sua insicurezza è alimentata dal rapporto difficile con suo padre.  Abbiamo dunque una persona che sta per ereditare una fortuna e a cui non manca niente, tranne l’unica cosa che veramente vorrebbe:  un buon rapporto con suo padre.”

Thomas commenta: “Siamo stati molto contenti di lavorare con Cillian di nuovo.  E’ un attore fantastico ed ha dato  moltissimo al suo ruolo.  Credo che il personaggio di  Robert Fischer sia particolarmente interessante in quanto in un film che parla di rapine,  l’obiettivo  non ha mai tante sfaccettature come in questo caso.  Ma Robert diventa una parte molto importante del contesto emotivo della storia che traspare moltissimo attraverso l’interpretazione di  Cillian.”


Yusuf – Il Chimico

Una delle chiavi nel realizzare la missione di Cobb consiste nel far uso di una droga particolare che riesce a far condividere gli stati del sogno a varie persone.  Dileep Rao interpreta un chimico di nome Yusuf che l’attore descrive come  “un farmacista all’avanguardia che rappresenta una risorsa per persone come Cobb che desiderano svolgere questo lavoro senza alcuna supervisione o approvazione da parte di nessuno.   Yusuf ha ovviamente un interesse economico nell’aiutare Cobb, ma è anche motivato da una curiosità bruciante.  Usa questa droga ormai da anni per i suoi esperimenti, ma ora è arrivato il momento di vedere di che si tratta in prima persona.”

“Il ruolo del chimico è stato particolarmente difficile in quanto non volevamo farlo apparire come uno spacciatore, cosa che assolutamente non è.” afferma il co-produttore Jordan Goldberg.  “E’ una persona molto impegnata e dedicata alla condivisione dei sogni e fa di tutto per riuscirci in un modo che fino ad ora non aveva funzionato.  Avevamo bisogno che  Yusuf fosse divertente, interessante ma anche molto intelligente e Dileep racchiude tutte queste caratteristiche.”


A completare il cast principale di  “Inception” è un trio di attori veterani, ognuno dei quali interpreta una sorta di figura paterna rispetto agli altri due.  Pete Postlethwaite interpreta Maurice Fischer, il  padre in fin di vita di Robert, mentre  Tom Berenger interpreta il ruolo di Peter Browning, l’avvocato di vecchia data di Maurice e anche padrino di RobertBerenger, infatti, definisce  Browning come un  “padre surrogato” per Robert, sottolineando che “Robert chiama il mio personaggio ‘Zio Peter’ perché  Browning è stato con lui per tutta la vita e sicuramente ha trascorso più tempo di qualità con lui che non con suo padre.”

Michael Caine interpreta il ruolo di Miles, il suocero di Cobb che ha avuto un ruolo determinante nella vita di quest’ultimo.   “Miles è un professore ed ha insegnato a  Cobb tutto quello che sa sulla condivisione dei sogni,” rivela Caine.  “Cobb ha agito contro il suo volere e Miles non approva ciò che ha poi messo in atto basandosi su tali studi.  Ma nutre un profondo affetto per lui e si preoccupa continuamente per la sua sorte.”

Nonostante la sua disapprovazione, Miles presenta  Cobb alla sua studentessa più promettente,  Ariadne.  “Vuole aituare Cobb a ritornare a casa,” afferma  Caine “ essendo molto bravo a capire le persone, Miles è convinto che lei sia la migliore per questo tipo di lavoro e spera nel meglio.”

Inception’ è il quarto film di Caine con Nolan, e fa seguito a  “Batman Begins,” “The Prestige” e “Il cavaliere oscuro.”  Nolan commenta,  “E’ sempre un enorme piacere avere  Sir Michael Caine nei miei film, ed è stato molto gentile ad accettare questo ruolo.  E’ veramente una gioia per me averlo sul set.”

“Come afferma Michael, è il nostro portafortuna,” sorride Thomas. “Non credo che riusciremmo a girare un film senza di lui.”


Torna all’indice del Pressbook

© RIPRODUZIONE RISERVATA