Pubblichiamo la prima puntata del nostro approfondimento sugli Universal Studios, con cui ripercorriamo la storia dei monster movie e del cinema horror.

Nel 1954 Universal portò sul grande schermo Il mostro della laguna nera, il cui protagonista è una creatura acquatica metà pesce e metà uomo che vive in un’incantevole laguna. A interpretare il mostro di turno nelle scene acquatiche fu Ricou Browning, mentre nelle scene sulla terraferma fu lo stuntman Ben Chapman. Il film, diretto da Jack Arnold, era basato su un’antica leggenda secondo cui esisterebbero delle creature mitologiche dalle fattezze umanoidi nelle acque dell’Ammazzonia. Considerato un film cult del suo genere e distribuito in terza dimensione nelle sale americane, Il mostro della laguna nera riscosse un notevole successo, portando alla realizzazione di due sequel: La vendetta del mostro (1955) e Il terrore sul mondo (1956).

Sotto, una clip del film pubblicata da Monsterlegacy.com:

Clip:

Torna all’indice dello speciale Universal, uno studio mostruoso

Leggi come prosegue la storia con la puntata Universal, uno studio mostruoso: La fine dei mostri

Vai alla pagina precedente con il capitolo Universal, uno studio mostruoso: L’uomo lupo

© RIPRODUZIONE RISERVATA