Ghostbusters 3: sbuca sul web la prima sceneggiatura del film, scritta nel 2009

Ghostbusters 3: sbuca sul web la prima sceneggiatura del film, scritta nel 2009

Firmato dagli autori di The Office, lo script vedeva gli Acchiappafantasmi divisi, con Peter Venkman sindaco di New York. Ma una nuova minaccia li avrebbe riuniti

di Andrea Facchin 19/11/2014
Stampa

Dopo un percorso travagliato, il terzo capitolo di Ghostbusters ha preso la sua strada. Discutibile per alcuni, ma comunque precisa: diretto da Paul Feig, il film avrà come protagonisti Acchiappfantasmi donne. In origine, però, la storia avrebbe dovuto essere diversa: nel 2009 Gene Stupnitsky e Lee Eisenberg, gli sceneggiatori della serie NBC The Office, avevano firmato uno script che Universal stava quasi per approvare. Purtroppo la scomparsa di Harold Ramis e le perplessità di Dan Aykroyd fermarono tutto. Oggi, però, a distanza di cinque anni, una fonte anonima avrebbe consegnato al sito Bloody Disgusting proprio quel copione, in versione leaked. Ecco, qundue, come avrebbe potuto essere Ghostbusters 3:

Gli Acchiappafantasmi non lavorano più in proprio ma sono diventati una vera e propria corporation, la Ghostbusters Inc. Il cui direttore Todd Prendaghast, però (che tiene Slimer rinchiuso in un’unità di contenimento di vetro appesa al muro come trofeo) ha declassato Ray e Egon da titolari della società a posizioni minori, perché ritenuti responsabili della disrtuzione del Triborough Bridge durante il combattimento con uno spirito maligno. Anche Winston è presente, ma lavora come meccanico. Con loro c’è anche Oscar Barrett, figlio di Dana. Peter, invece, è diventato sindaco di New York City dopo aver vinto le elezioni con una campagna… anti Ghostbusters, motivo per cui i suo ex colleghi e amici hanno perso contatti con lui. Janine gli fa da segretaria e consigliera personale. Le cose cambiano quando sulla Grande Mela comincia ad aleggiare lo spirito di un certo Wolfram Von Grauen, architetto dell’800 impazzito e poi rinchiuso nel manicomio di Staten Island. La città è in preda al panico, così Peter riesce a convincere Prendaghast a riconsegnare a ray e Egon il posto che gli spetta e, liberato Slimer e ripreso il volante della Ecto 1, si lanciano nella nuova missione, non prima di aver reclutato nuove reclute tra cui Oscar. Nella battaglia finale, con i suoi poteri lo spirito di Grauen ha evocato una piovra gigante dall’oceano e l’unico modo per annientarla è incrociare i flussi. Peter prende quindi il posto di Oscar per salvargli la vita e, consci dei rischi, gli Acchiappafantasmi riescono a vincere, morendo però nell’esplosione. A distanza di anni, la Ghostbusters Inc. viaggia a gonfie vele, e nell’ultima scena Janine incrocia i fantasmi di Peter, Ray e Egon, impegnati a giocare a carte.

Fonte: Bloody Disgusting

© RIPRODUZIONE RISERVATA
News
AGGIUNGI COMMENTO