Bridgerton, forse, non è la serie Netflix preferita di Regé-Jean Page. L’attore ha infatti dichiarato di aver visto da poco La regina degli scacchi e di averlo letteralmente adorato. L’interprete di Simon Bassett è uno dei milioni di spettatori rimasti affascinati dalla serie con Anya Taylor-Joy: La regina degli scacchi ha debuttato su Netflix a ottobre ed è diventata la miniserie più vista di tutti i tempi della piattaforma. La storia della campionessa di scacchi Beth Harmon, un’orfana prodigio fortissima alla scacchiera e piena di fragilità e dipendenze nella vita privata, ha particolarmente colpito il Duca di Hastings.

Regé-Jean Page l’ha dichiarato in un’intervista con Netflix Queue, raccontando che La regina degli scacchi è l’ultima serie che ha visto, definendola come «un paio di comode pantofole». Poi ha scherzato sul fatto di provare a prendere tranquillanti per immaginare, come fa Beth, una scacchiera sul soffitto «In realtà, forse non dovrei! Mi limiterò al caffè!».

Page ha anche rivelato il suo trucco per incarnare Simon: ascoltare una playlist piuttosto variegata, dai Deftones a Vivaldi, fino a Nina Simone. Ritmo e tempo, ha detto, aiutano a trovare le somiglianze e le differenze tra attore e personaggio. La regina degli scacchi non avrà una seconda stagione come invece è probabile, anche se non ancora confermato, per Bridgerton, tratto da una serie letteraria di nove romanzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA