17:30: ultima domanda dal pubblico, poi sarà il momento di The Amazing Spider-Man 2 per concludere alla grande la giornata. Per ora è il panel più filosofico del festival, è evidente che per questo remake si è deciso di puntare molto sul conflitto tra uomo e macchina. Siamo molto curiosi di vederlo.

17:28: momento nostalgia: uno spettatore si rivolge a Michael Keaton chiamandolo “Batman”…

17:27: domanda dal pubblico: «Cosa può convincermi a vedere questo remake se ho amato l’originale?». Risposta di Samuel L. Jackson: «Questo trailer che hai appena visto».

17:26: si torna sui droni: il problema per gli americani oggi è che non possono usarli sul suolo domestico perché sono macchine e non hanno sentimenti, però li usano all’estero nelle loro guerre. Quindi la soluzione che gli americani usano in Robocop è mettere un uomo in una macchina, per giustificare le sue azioni. Questo spiega Padilha.

17:25: «Samuel L. Jackson porta molta ironia nel film, soprattutto sullo stato dei media». Sempre Padilha.

17:24: «Questo film parla del presente perché già oggi abbiamo i droni che combattono al posto degli uomini» dice Jose Padilha. Stessa riflessione fatta ieri da Harrison Ford riguardo a Ender’s Game

17:22: secondo Joel Kinnaman non è difficile recitare con una maschera: «Ogni volta che c’è un qualche tipo di interazione umana il visore sale e mostra il mio volto, quindi è tutto normale. Però ho dovuto allenare la mascella per le scene in cui il visore mi copre il volto».

17:21: era il full trailer! È chiaro da questi pochi minuti che il film punterà molto di più sul conflitto tra uomo e macchina, sul lato umano di Robocop (in total black e non in grigio, nel caso vi fosse sfuggito), sul suo rapporto con moglie e figlio. E che ci sarà moltissima CGI – di qualità, sembra – e molta violenza (anche se di sangue non se n’è visto).

17:17: nuova clip in esclusiva! Torniamo tra poco.

17:16: ovviamente, quando si tratta di parlare del lato umano (amore, matrimonio, famiglia) ci si rivolge alla protagonista femminile, una raggiante Abbie Cornish.

17:15: Joel Kinnaman, cioè il nuovo Robocop, svela che rispetto all’originale il suo personaggio non muore e viene “resuscitato” come cyborg, ma è semplicemente ferito e “ricostruito” con parti artificiali.

17:15: secondo il regista Jose Padilha, un remake di Robocop è perfetto per il 2013 perché la realtà raccontata nel film di Verhoeven è diventata sempre più attuale oggi come oggi.

17:14: cast e regista sul palco. Delirio per Samuel L. Jackson.

17:11: meglio! Ci viene mostrata una clip di presentazione del film, nella quale vediamo per la prima volta i robopoliziotti. Tra le altre cose, viene ucciso un bambino…

17:06: sta per cominciare il panel di Robocop. Ci mostreranno finalmente un trailer?

Leggi anche le dichiarazioni rilasciate da regista e protagonista nella conferenza stampa per soli giornalisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA