keanu reeves

Che cosa succede quando moriamo? È questa la domanda esistenziale posta da Stephen Colbert a Keanu Reeves durante un’ospitata nel suo show per la promozione di John Wick 3 – Parabellum. Probabilmente il conduttore si aspettava una risposta divertente, un sonoro “boh”, un silenzio imbarazzato; e invece, il divo ci ha riflettuto bene qualche secondo, e ha infine replicato: «Io so solo che le persone che ci amano sentono la nostra mancanza».

Una risposta tanto semplice, ma che ha suscitato non solo la commozione del pubblico presente in studio, ma anche l’approvazione di Colbert, che ha infine chiuso l’intervista con una sincera stretta di mano all’attore.

GODETEVI IL VIDEO DELLA RISPOSTA DI KEANU REEVES QUI.

Il video della dichiarazione di Reeves è poi diventato virale su Twitter venendo sommerso da una pioggia di apprezzamenti nei confronti dell’attore. «La risposta incredibilmente sincera e profonda di Keanu Reeves alla domanda sul che cosa succeda quando moriamo è il motivo per cui lui dev’essere protetto a tutti i costi», ha twittato ad esempio @nicknaranjo1, seguito dal commento di un altro fan, @jimiecheng: «Che cosa succede quando moriamo? L’ateo: “Diventiamo polvere”. Il credente: “Andiamo in Paradiso o all’Inferno”. Ecco invece cos’ha risposto Keanu Reeves», e così via ad oltranza. Insomma, grande Keanu!


Diretto da Chad Stahelski, ricordiamo che John Wick 3 vanta un cast che comprende anche Laurence Fishburne (Bowery King), Ian McShane (Winston), Lance Reddick (Charon), Halle Berry (Sofia), Mark Dacascos (Zero), Asia Kate Dillon (La Giudicatrice), Anjelica Huston (Direttore), Saïd Taghmaoui (il Reggente), Jason Mantzoukas (Tick Tock Man), Robin Lord Taylor (Amministratore), Jerome Flynn (Berrada), Randall Duk Kim (Doc), Roger Yuan (Huang), Tiger Hu Chen (Triad), Silvio Simac (The Muscle), Boban Marjanović (Ernest).

Qui la sinossi ufficiale: 

John Wick è in fuga per due ragioni: una taglia di 14 milioni di dollari e per aver infranto una delle regole fondamentali, uccidere qualcuno all’interno dell’Hotel Continental. La vittima infatti era un membro della Gran Tavola che aveva posto la taglia su di lui. John avrebbe dovuto già essere stato eliminato, ma il manager dell’Hotel Continental gli concede un’ora di tempo prima di dichiararlo ufficialmente “scomunicato”. John dovrà cercare di restare vivo, lottando e uccidendo, in cerca di una via d’uscita da New York City.

Foto: Getty (Jeff Kravitz)

© RIPRODUZIONE RISERVATA