James Bond

La pandemia continua a tenere sotto scacco l’industria cinematografica, che in attesa di poter riaprire le sale – si spera, con l’aiuto delle prime vaccinazioni – continua ad aggiornare il proprio calendario rinviando alcuni dei titoli più attesi dell’anno.

Iniziamo da No Time To Die, nuovo capitolo della saga di James Bond che, previsto in origine per l’autunno del 2020 e in seguito spostato all’aprile dell’anno successivo, ora ha subito un ulteriore rinvio, con MGM e Universal che hanno ufficializzato la data d’uscita all’8 ottobre 2021.

Questa scelta ha creato una reazione a catena, influenzando anche le uscite di altri titoli. In casa Sony, ad esempio, viene posticipato Uncharted con Tom Holland e Mark Whalberg, che finisce per slittare da metà luglio all’11 febbraio 2022.

Stessa sorte per Peter Rabbit 2: The Runaway che slitta di due mesi, dal 2 aprile all’11 giugno 2020; così come Ghostbusters: Legacy, inizialmente previsto per l’11 giugno e ore ufficializzato all’11 novembre 2020. Spostato anche Cinderella di Camila Cabello, che dal 5 febbraio passa al 16 luglio 2020.

Dopo il recente rinvio, arriva una nuova data anche per il cinecomic Morbius con Jared Leto. Il film dedicato al celebre antagonista di Spider-Man, che la scorsa settimana era stato spostato all’8 ottobre del 2021, ora slitta direttamente al prossimo anno, debuttando il 21 gennaio 2022.

La Universal ha invece annunciato che il thriller psicologico Last Night In Soho di Edgar Wright arriverà il 22 ottobre anziché il 23 aprile, così come Ambulance – il nuovo lavoro di Michael Bay – che uscirà il 18 febbraio 2022.

Qui di seguito un riepilogo delle nuove date:

  • No Time To Die: 8 ottobre 2021
  • Peter Rabbit  2: The Runaway: 11 giugno 2021
  • Cinderella: 16 luglio 2021
  • Uncharted: 11 febbraio 2022
  • Ghostbusters: Legacy: 11 novembre 2021
  • Morbius: 21 gennaio 2022
  • Last Night in Soho: 22 ottobre 2021
  • Ambulance: 18 febbraio 2022
© RIPRODUZIONE RISERVATA