Spaccapietre: la recensione di loland10

“Spaccapietre” (2019) è il settimo lungometraggio dei registi torinesi Gianluca e Massimiliano De Serio. Film crudo, lontano da ogni retorica, opprimente, vero e dove la speranza si…

Tenet: la recensione di loland10

“Tenet” (id., 2020) è l’undicesimo lungometraggio del regista-sceneggiatore londinese Christopher Nolan. Nolan ritenta (come sempre) di espandere, sconquassare, intorpidire e mettere a soqquadro ogni inquadratura (del cinema).…

Tenet: la recensione di Antonio Montefalcone

Nolan ritorna e ci fa ritornare al cinema nell’anno segnato dal Covid-19. Proprio come nel suo film, è come se il nostro tempo ritornasse indietro fino al…

Notturno: la recensione di loland10

“Notturno” (2020) è il quinto lungometraggio del regista-produttore di Asmara Gianfranco Rosi. Una produzione a più voci, italiana, francese e tedesca. Con varie partecipazioni e tre anni…

Greyhound: la recensione di Mauro Lanari

Il Tom Hanks attor’e sceneggiatore di “Greyhound” ha sovvertito quello che fu il coproduttore di “Band of Brothers”. Se nella miniserie televisiva la guerra era poco più…

Radioactive: la recensione di Mauro Lanari

"Stantio, affrettato e privo di qualsiasi perspicace profondità emotiva, 'Radioactive' è uno sguardo noioso in tutto, fallendo nel suo tentativo di catturare sia il significato delle scoperte…

Greyhound: la recensione di Mauro Lanari

Il Tom Hanks attor'e sceneggiatore di "Greyhound" ha sovvertito quello che fu il coproduttore di "Band of Brothers". Se nella miniserie televisiva la guerra era poco più…

Honey Boy: la recensione di Mauro Lanari

"Honey Boy" alla lettera. Com'il biopic di Robert Downey Jr. "Guida per riconoscere i tuoi santi" (Dito Montiel, 2006) o quello (falso) di Joaquin Phoenix "I'm Still…

Bombshell – La voce dello scandalo: la recensione di Mauro Lanari

Kayla Pospisil s'addormenta ubriaca con Jess Carr e, quando si svegliano, scopre che la collega di "Fox News" è una liberal con due poster d'Hillary Clinton nell'appartamento.…