Cannes 70: Okja, fischi e urla alla proiezione interrotta del film per problemi tecnici

Cannes 70: Okja, fischi e urla alla proiezione interrotta del film per problemi tecnici

I critici hanno parlato immediatamente di complotto e sabotaggio ai danni della piattaforma on demand

di Marita Toniolo 19/05/2017
Stampa

Cannes, giorno 2, e continua a tenere banco la polemica tra il Festival e Netflix, fomentata dalle dichiarazioni il primo giorno di Pedro Almodovar e Will Smith. Oggi si parla addirittura di complotto. La proiezione per la stampa di stamattina della prima delle due opere in concorso prodotte da Netflix, Okja, è stata stoppata per motivi tecnici.

Il film diretto dal regista coreano Bong-Joon-ho è stato proiettato per più di sei minuti nel formato sbagliato. Violente le reazioni dei critici che hanno urlato, fischiato, battuto i piedi per terra, subito dopo aver applaudito calorosamente alla comparsa del logo di Netflix.

Subito in Rete e sui social hanno iniziato a circolare voci sul sabotaggio che Cannes sta attuando ai danni di Netflix, ma l’organizzazione del Festival ha risposto immediatamente per sedare gli animi con un comunicato di scuse ufficiali, in cui il servizio tecnico del Festival si è assunto la completa responsabilità dell’accaduto.

A technical incident disrupted the beginning of the screening of Bong Joon ho’s film, OKJA, which was shown this morning at a press screening at the Lumière Auditorium. The session was interrupted for a few minutes but was then able to carry on as normal.

This incident was entirely the responsibility of the Festival’s technical service, which offers its apologies to the director, his teams, the producers and the audience at the showing.

E voi cosa ne pensate? Vendetta di Cannes verso festival o i critici esagerano?

 
Leggi tutti gli aggiornamenti dal Festival di Cannes 2017 nella nostra sezione dedicata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
News
AGGIUNGI COMMENTO