IlPsoter del festival di cannes 2018

L’8 maggio il Festival di Cannes aprirà i battenti della sua 71ma edizione e, come da tradizione, il delegato generale Thierry Fremaux e la sua squadra hanno annunciato il programma completo nel corso della conferenza stampa ufficiale tenutasi oggi a Parigi in mattinata.

Già nei giorni scorsi sono trapelati i primi annunci: il film d’apertura del festival (in concorso) sarà Everybody Knows (Todos lo saben) di Asghar Farhadi, con Penélope Cruz e Javier Bardem, mentre il film evento d’apertura sarà Solo: A Star Wars Story di Ron Howard, con Alden Ehrenreich. 

Toccherà al presidente Cate Blanchett e gli altri membri della giuria stabilire un vincitore nella sezione competitiva, di cui fanno orgogliosamente parte per l’Italia Matteo Garrone con Dogman, film che si ispira alla violentissima vicenda del Canaro della Magliana, un probabile ritorno del regista di Gomorra alle atmosfere de L’Imbalsamatore, e Alice Rohrwacher con Lazzaro felice, film dalle atmosfere bucoliche come il precedente Le meraviglie

Stupisce che Loro di Paolo Sorrentino non compaia in nessuna delle sezioni del festival. La sua presenza nei giorni scorsi era data per scontata. Il titolo verrà integrato nei prossimi giorni, come già accaduto in passato?  [UPDATE: Il festival ha risposto in merito all’assenza del film di Sorrentino dal cartellone]

Ha fatto molto discutere negli ultimi giorni la notizia che il programma non comprenderà nessun film di Netflix, perché il Festival ha deciso di non includere titoli per i quali non sia prevista la distribuzione in sala. Ma a giudicare dai titoli che leggerete qui sotto, la direzione si è spinta molto oltre nell’affermazione di una linea editoriale cinefila “dura e pura”, che comprende una lista di autori poco conosciuti persino agli stessi appassionati. Se si escludono, infatti, i due americani in concorso, ovvero, Spike LeeDavid Robert Mitchell, i cui film garantiranno la presenza delle uniche due vere star di peso del Festival (Andrew Garfield e Adam Driver), la kermesse ha puntato il suo programma su autori giovani o alla loro seconda opera, vedi la nostra Alice Rohrwacher. 

Non ci sarà Dolan (forse ancora alle prese con la post-produzione), né Guadagnino con Suspiria. Neppure i francesi Assayas o Audiard, affezionati habitué del Festival. Niente Mike Leigh. E, a causa della questione Netflix, neppure Cuarón. Nè tantomeno Sicario 2 di Sollima. E neppure l’ombra di Malik, sebbene Von Trier potrebbe avere la chance di rientrare tra i last minute.

Un festival all’insegna del nuovo totale, dunque, dove il nostro Garrone fa quasi la figura del decano, se eccettuiamo la presenza di Godard. Sarà l’anno delle sorprese o dell’anonimato più totale per la Croisette? 

Leggi l’approfondimento del direttore Giorgio Viaro sul programma 

Qui di seguito il programma completo: 

CONCORSO

TODOS LO SABEN (EVERYBODY KNOWS)  Asghar Farhadi

LE LIVRE D’IMAGE  Jean-Luc Godard

DOGMAN Matteo Garrone

EN GUERRE (AT WAR) Stéphane Brizé

NETEMO SAMETEMO (ASAKO I & II) Ryusuke Hamaguchi

PLAIRE AIMER ET COURIR VITE (SORRY ANGEL) Christophe Honoré

LES FILLES DU SOLEIL (GIRLS OF THE SUN) Eva Husson

ASH IS PUREST WHITE Jia Zhang-Ke

SHOPLIFTERS Kore-Eda Hirokazu

CAPHARNAÜM (CAPERNAUM) Nadine Labaki

BUH-NING (BURNING) Lee Chang-Dong

BLACKKKLANSMAN Spike Lee

UNDER THE SILVER LAKE David Robert Mitchell

THREE FACES Jafar Panahi

ZIMNA WOJNA (COLD WAR) Pawel Pawlikowski

LAZZARO FELICE Alice Rohrwacher

YOMEDDINE A.B Shawky

LETO (L’ÉTÉ) Kirill Serebrennikov

UN CERTAIN REGARD

GRÄNS (BORDER) Ali Abbasi

SOFIA Meyem Benm’Barek

ONG DAY’S JOURNEY INTO NIGHT Bi Gan

LES CHATOUILLES (LITTLE TICKLES) Andréa Bescond & Eric Métayer

MANTO Nandita Das

LONG DAY’S JOURNEY INTO NIGHT Bi Gan

GIRL Lukas Dhont

GUEULE D’ANGE (ANGEL FACE) Vanessa Filho

EUFORIA Valeria Golino

RAFIKI (FRIEND) Wanuri Kahiu

MON TISSU PRÉFÉRÉ (MY FAVORITE FABRIC) Gaya Jiji

DIE STROPERS (THE HARVESTERS) Etienne Kallos

IN MY ROOM Ulrich Köhler

EL ANGEL Luis Ortega

HE GENTLE INDIFFERENCE OF THE WORLD Adilkhan Yerzhanov

À GENOUX LES GARS (SEXTAPE) Antoine DESROSIÈRES

FUORI CONCORSO

SOLO: A STAR WARS STORY Ron Howard

LE GRAND BAIN Gilles Lellouche

PROIEZIONI SPECIALI

LES ÂMES MORTES (DEAD SOULS) Wang Bing

O GRANDE CIRCO MÍSTICO (LE GRAND CIRQUE MYSTIQUE) Carlo Diegues 

THE STATE AGAINST MANDELA AND THE OTHERS Nicolas Champeaux & Gilles Porte

10 YEARS IN THAILAND Aditya Assarat, Wisit Sasanatieng, Chulayarnon Sriphol & Apichatpong Weerasethakul 

À TOUS VENTS (TO THE FOUR WINDS) Michel Toesca

LA TRAVERSÉE Romain Goupil

LE PAPE FRANÇOIS – UN HOMME DE PAROLE (POPE FRANCIS – A MAN OF HIS WORD) Wim Wenders

PROIEZIONI DI MEZZANOTTE

ARCTIC Joe Penna

GONGJAK(The Spy Gone North) Yoon Jong-Bing

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA