Cine&Comic Fest: tutte le novità sul futuro di Dylan Dog svelate durante l’incontro con Roberto Recchioni

Cine&Comic Fest: tutte le novità sul futuro di Dylan Dog svelate durante l’incontro con Roberto Recchioni

Gli autori dei “Grouchini”, ma anche un team-up dei villain della saga e una miniserie di spinoff dedicati ai grandi comprimari

di 09/07/2017
Stampa

Dylan Dog e il cinema, 30 anni d’amore. Al termine dell’incontro dedicato al rapporto strettissimo che lega la storia dell’Indagatore dell’Incubo alla settima arte, andato in scena ieri sera presso la Piazza delle Feste del Porto Antico di Genova nell’ambito della rassegna Cine&Comic Fest, Roberto Recchioni ha svelato alcune anticipazioni sul futuro della testata, nelle sue varie declinazioni editoriali.

Innanzitutto l’avventura dei “Grouchini”, come sono ormai stati ribattezzati. Ovvero dei 12 albi autoconclusivi dedicati a Groucho e realizzati da una squadra impressionante di autori, di cui Recchioni ha reso noti ieri sera i nomi.

Eccoli: Maicol&Mirco, Giacomo Bevilacqua, Tito Faraci, Silvia Ziche, Alessandro Bilotta, Sergio Ponchione, Luca Enoch, Sio, Francesco Artibani, Giorgio Cavazzano, Paola Barbato, Luigi Piccatto, Riccardo Torti, Marco e Giulio Rincione, Tuono Pettinato, Dario Moccia, Jacopo Carmagni, Marco Bucci, Daw, Zerocalcare.

I Grouchini verranno presentati e venduti singolarmente al prossimo Lucca Comics & Games, per arrivare successivamente in libreria e nelle fumetterie in un cofanetto unico che li radunerà tutti e dodici. Sempre a Lucca, in occasione del lancio, è previsto il più grande raduno di sempre di sosia di Groucho e, per chi si vorrà unire, in loco verrà anche distribuita una maschera del personaggio.

Altra novità: è in cantiere una miniserie-spinoff che racconterà il passato dei grandi comprimari del mondo di Dylan Dog, dall’ispettore Bloch alla signora Trelkowski.

Durate l’incontro si è parlato anche della nuova storia firmata da Tiziano Sclavi che questa volta uscirà prima in formato da libreria, e poi in quello da edicola (l’opposto di quanto accaduto con Dopo un lungo silenzio), prima della fine dell’anno.

Infine, presto leggeremo sulla testata una storia che radunerà nello stesso albo molti dei cattivi storici del mondo dylaniato, una sorta di team-up dei villain che rimanda alle tante operazioni simili attualmente in circolazione nelle sale cinematografiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
News
AGGIUNGI COMMENTO