dawson creek heidi ferrer

Il mondo di Hollywood e in particolar modo la produzione della serie Dawson’s Creek è in lutto. Viene riportato infatti che la sceneggiatrice Heidi Ferrer è morta dopo una lunga battaglia con gli effetti a lungo termine del Covid-19

Ad annunciare la sua morte è stato il marito regista e produttore Nick Guthe, con un primo post sul suo account twitter in cui riferisce così la tragica notizia: «Il mio meraviglioso angelo, Heidi, è passata a miglior vita stanotte dopo 13 mesi di battaglia contro il Long Haul Covid. Era una madre magnifica. Ha lottato questa malattia insidiosa con la stessa ferocia con cui ha vissuto. Ti amerò per sempre e ci vediamo in fondo alla strada». QUI il post

Lo stesso, ha poi riferito che la moglie e sceneggiatrice di Dawson’S Creek Heidi Ferrer si è suicidata, il 26 maggio. Aveva contratto il Covid lo scorso aprile 2020, ma aveva poi patito effetti a lungo termine che l’avrebbero costretta a letto e in costante dolore fisico. Tra i problemi, anche gravi tremori di natura neurologica. Da qui, la decisione di porre fine alla sua vita.

La stessa, riportano le fonti, lo scorso settembre aveva raccontato la sua battaglia con un post sui social e sul suo blog GirlToMom: «Nei miei momenti bui, ho detto a mio marito se non fossi riuscita a star meglio, non avrei voluto vivere così. Non ero suicida, ma non riuscivo a vedere nessuna qualità della vita e non c’era fine all’orizzonte». Sullo stesso blog, progetto nato dalla stessa sceneggiatrice, il marito ha inoltre parlato del «dolore fisico straziante e inabilità a dormire per il dolore» che ha portato Heidi Ferrer a suicidarsi. 

La donna aveva 50 anni, un figlio di 13 anni ed era nota soprattutto per aver scritto alcuni episodi della serie teen Dawson’s Creek, che dal 1998 al 2003 ha lanciato attori come James Van de Beek, Katie Holmes, Michelle Wiliams e Joshua Jackson. Inoltre, è stata sceneggiatrice del film The Hottie and the Nottie, interpretato da Paris Hilton.

Foto: Sony Pictures Television

Fonte: TMZ

© RIPRODUZIONE RISERVATA