Nel corso della presentazione di Star, il nuovo brand di intrattenimento in arrivo su Disney+ il 23 febbraio, è stato annunciato che Ferzan Özpetek lavorerà a una serie tv tratta dal suo film di successo Le fate ignoranti.

Già nei giorni scorsi il regista aveva annunciato che ad aprile sarebbe tornato sul set, ma ora è arrivata l’ufficialità, anche in merito alla notizia si tratterà di una produzione originale Star. La serie sarà prodotto da R&C Productions.

Svelando per la prima volta la serie all’evento di presentazione di Star tenutosi questa mattina online, Özpetek ha detto: «Quando nacque l’idea de Le fate ignoranti la distribuzione bocciò il titolo, dicendo che non sarebbe stato adatto alle famiglie, invece il film fu il trionfo. Un giornale inglese scrisse che Le fate ignoranti era stato fondamentale per cambiare la cultura e la mentalità delle persone sull’omosessualità. Quando la Disney mi ha chiesto di lavorare alla serie ho pensato che l’argomento oggi suscita meno stupore».

«Ci sarà moltissima italianità – ha proseguito il regista, alle prese con la sua prima volta nel mondo della serialità e che sarà anche showrunner della serie – Lavorerò sulla luce, sull’opera lirica, su elementi molto italiani, sarà per me un momento di rinnovamento.  Questa serie per me rappresenterà un momento di grande rinnovamento. Io dirigerò 4 puntate, e Gianluca Mazzella dirigerà le altre 4, è il mio aiuto da 20 anni. Come io ho debuttato con Marco Risi, lui ha esordito con me. Saranno coinvolti molti attori famosi di cui non possiamo dire nulla. Ci saranno delle belle sorprese e un episodio verrà girato a Istanbul, tornerò in quella città dopo tre anni».

Le fate ignoranti uscì nel 2001, 20 anni fa, e si rivelò un grande successo. Scritto da Ferzan Özpetek e Gianni Romoli, raccontava la storia di Antonia (Margherita Buy), affermato medico, rimasta vedova dopo la morte del marito Massimo (Andrea Renzi) in un incidente stradale. Dopo pochi giorni, Antonia scopre che Massimo le nascondeva un’amante misteriosa e, determinata a conoscerne l’identità, vaga per Roma con un unico indizio: un quadro con dedica. Antonia viene a sapere allora che il marito era in realtà omosessuale, e conduceva un’esistenza parallela con Michele (Stefano Accorsi), suo amante per sette anni.

Il titolo del film era una citazione di un quadro, La fata ignorante, di Magritte.

Foto: Medusa Film 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA