Loki

Loki è senza dubbio una delle serie MCU di maggior successo: a partire dal suo debutto, il 9 giugno su Disney+, ha raccolto fan sempre più numerosi in tutto il mondo. Il sesto e ultimo episodio è appena comparso sulla piattaforma streaming, ma Tom Hiddleston, nei panni del Dio dell’Inganno, in una recentissima intervista a Deadline potrebbe aver già rivelato il significato profondo del finale, e di tutta la serie. E anche quale futuro avrà Loki all’interno dell’MCU.

ATTENZIONE! L’articolo contiene SPOILER sui 6 episodi di Loki

Dopo più di un decennio nei panni del Dio del Male, Hiddleston non si libererà di Loki tanto facilmente, almeno dal punto di vista mentale. Per l’attore è stata un’esperienza totalizzante anche perché le riprese si sono svolte durante il periodo incerto della pandemia, condiviso coi compagni di cast Owen Wilson, Gugu Mbatha-Raw, Wunmi Mosaku, Richard E. Grant e Sophia Di Martino. E per l’attore è stato anche un viaggio intimo in un personaggio complessissimo, che negli ultimi episodi ha registrato un grande cambiamento.

«Loki, probabilmente, è stato illuso da un’idea di obiettivi di gloria che forse si sono rivelati falsi o privi di significato», ha detto Hiddleston. «Forse la sua immagine di sé, o il ruolo che si è condannato a svolgere, è ormai ridondante. Le esperienze di questa serie gli hanno mostrato che, in realtà, ci sono più opportunità a sua disposizione. Loki si chiede: possiamo cambiare, e magari migliorare? Loki sta finalmente capendo che forse c’è del potere anche nel prendendosi cura degli altri. L’ho trovato molto toccante».

Nei miti norreni, nel canone originale di Loki, ci sono molti aspetti del personaggio che i film MCU, fin qui, non erano stati in grado di esplorare. «Questi aspetti sono stati integrati nella serie, che è invece una nuova storia sull’identità, su come possono integrarsi i diversi frammenti dei molti sé che probabilmente tutti noi siamo. Noi conteniamo moltitudini, come Loki».

Sul futuro di Loki nell’MCU, Hiddleston ha aggiunto: «Sono in viaggio come Loki da un po’, ed è stato il viaggio più straordinario. Sento che l’MCU è ancora più coraggioso ed inclusivo di quanto non sia mai stato. Suppongo che la prospettiva su come la serie Loki influenza dell’MCU sia proprio l’idea del Multiverso». E, all’interno di questa idea, c’è anche quella di una seconda stagione di Loki. Hiddleston, dice, sarebbe pronto a rientrare nei panni del Dio dell’Inganno: «Ho imparato a questo punto, dopo aver salutato il personaggio più di due volte, forse due volte e mezzo, a non fare supposizioni», dice l’attore. «Quindi, sono anche consapevole che lo interpreto solo a causa del pubblico, davvero. Non dipende da me. Ma mi piace interpretarlo e ogni volta mi sembra di trovare cose nuove e interessanti su di lui. Sì, sono un passeggero temporaneo nel viaggio di Loki, ma vedremo. Vedremo dove andrà la corsa ora».

Fonte: Deadline

© RIPRODUZIONE RISERVATA