Nega

Manca una settimana all’atteso ritorno di The Walking Dead, che come sempre arriverà in contemporanea sia negli Stati Uniti sia sui canali italiani.

La scorsa stagione è stata un vero e proprio terremoto per la serie, con un crollo verticale degli ascolti che ha trasformato un’infallibile macchina da soldi in un prodotto comunque in grado di produrre rating di tutto rispetto, ma senza dubbio in crisi.

Inoltre è stata anche l’annata che ha visto scomparire entrambi i membri della famiglia Grimes, ovvero due tra i personaggi più importanti della serie. Il primo è stato Carl, morto nella struggente midseason première. Il secondo ovviamente Rick, non ancora morto ma con una storyline in procinto di concludersi visto l’abbandono della serie da parte di Andrew Lincoln.

Alla luce di questo è evidente che Negan avrà un ruolo ancora più centrale, anche grazie alla doti attoriali di Dean Morgan. “Il suo personaggio dal prossimo anno acquisterà nuove sfumature” sottolinea Scott Gimple, ex showrunner e attualmente responsabile di tutti i contenuti della serie. “Se Negan è riuscito a fare quello che ha fatto è anche e soprattutto perché è un leader eccezionale”.

“Lui non ha nessun potere e non ha nessun controllo” continua, “e questo ci permette di mettere in luce tanti altri lati del suo carattere, soprattutto in situazioni come quella attuale in cui il personaggio parte da una posizione di difficoltà. Nella prossima stagione si vedrà un Negan molto diverso, che sarà comunque un grande leader, ma che verrà anche ritratto in tutta la sua umanità, fragilità comprese.”

Fonte: TV Line

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA