WandaVision Doctor Strange

ATTENZIONE! IL SEGUENTE ARTICOLO CONTIENE SPOILER SUGLI EPISODI DI WANDAVISION

Parrebbe ormai chiaro che, prima o poi, WandaVision potrebbe trovarsi in rotta di collisione diretta con Doctor Strange.

Sebbene la serie dei Marvel Studios disponibile Disney+ si sia dilettata  ormai da sei settimane, l’ultimo episodio si tuffa a capofitto nel lato più oscuro del misticismo. Del settimo episodio della serie, Infrangere la quarta parete, si sta dibattendo molto in queste ore con annessi molti enigmi, ma uno in particolare riguarda il misterioso libro che si trova nel seminterrato di Agnes e che Wanda scopre scendendo in quel luogo pieno di ninnoli preziosi, accorgendosi anche che la donna, interpreta da Kathryn Hahn, è in realtà la maga Agatha Harkness.

Secondo molti si tratta di un tomo che potrebbe legarsi proprio allo Stephen Strange di Benedict Cumberbatch e alcuni osservatori hanno subito pensato che potesse trattarsi di Darkhold, l’ultimo magico MacGuffin della Marvel. Questo libro era già apparso in Agents of S.H.I.E.L.D. e, nella tradizione dei fumetti, funge da dispositivo centrale della trama in molte storie Marvel alimentate dalla magia.

Il libro, indipendentemente dalla sua reale identità, potrebbe comunque provenire direttamente dalla biblioteca personale dello Stregone Supremo. E in effetti c’era anche un momento, in Doctor Strange di Scott Derrickson, in cui Strange maneggiando dei libri si accorgeva che uno di loro non era al suo posto né dove avrebbe dovuto trovarsi.

La conferma della presenza di Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) in Doctor Strange in the Multiverse of Madness di Sam Raimi è naturalmente un ulteriore dato a riprova del legame di WandaVision col personaggio. Il film di Sam Raimi, lo ricordiamo, ha una data d’uscita nelle sale attualmente fissata per il 25 marzo 2022.

Fonte: ComicBook

Foto: Disney/Marvel Studios

© RIPRODUZIONE RISERVATA