Pietro Castellitto

Pietro Castellitto è Francesco Scotti nella miniserie Sky Speravo de’ morì prima, disponibile dal 19 marzo. Figlio maggiore di Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini, è considerato uno dei protagonisti della nuova generazione cinematografica italiana.

Pietro Castellitto: biografia e carriera

Nato a Roma il 16 dicembre del 1991, fa il suo esordio del mondo della recitazione a tredici anni, grazie a una piccola parte nel film Non ti muovere, diretto dal padre e basato sull’omonimo romanzo della madre. Seguono La bellezza del somaro (2010) e Venuto al mondo (2012), sempre con la regia di Sergio Castellitto, e la commedia È nata una star? di Lucio Pellegrini.

Successivamente, nel 2018, interpreta Secco ne La profezia dell’armadillo, performance che gli vale il Premio Guglielmo Biraghi ai Nastri d’argento 2019. Nel 2020 firma la sua prima opera come regista e sceneggiatore, I predatori, vincendo il Premio Orizzonti per la Miglior Sceneggiatura alla 77esima Mostra del cinema di Venezia.

Pietro Castellitto è nel cast di Freaks Out di Gabriele Mainetti, insieme a Claudio Santamaria, Aurora Giovinazzo e Giorgio Tirabassi. L’uscita della pellicola è stata rinviata a data da destinarsi a causa della pandemia.

Pietro Castellitto
Pietro Castellitto | Foto: Getty Images

Castellitto in Speravo de’ morì prima

L’attore, sceneggiatore e regista italiano è stato scelto per interpretare Francesco Totti nella miniserie Sky Original. È basata sull’autobiografia Un capitano, scritta da Paolo Condò in collaborazione con lo stesso Totti. La serie racconta gli ultimi anni della sua carriera, anche attraverso immagini d’archivio.

Completano il cast: Greta Scarano, nei panni di Ilary Blasi; Gian Marco Tognazzi in quelli di Luciano Spalletti; Monica Guerritore e Giorgio Colangeli nel ruolo dei genitori di Totti, Fiorella ed Enzo (interpretati da giovani da Eugenia Costantini e Federico Tocci); Gabriel Montesi e Marco Rossetti sono rispettivamente Antonio Cassano e Daniele De Rossi; Primo Reggiani interpreta Giancarlo Pantano, amico da sempre del Capitano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA