Il tenente Pete “Maverick” Mitchell potrebbe riprendere il volo. Ad affermarlo è stato Tom Cruise in persona nel corso di un’intervista rilasciata a Monaco, durante la première del nuovo Mission: Impossible – Protocollo fantasma. Il protagonista di Top Gun, che con i suoi Ray-Ban Aviator e il giubbotto della Avirex, diventò un’icona nel 1986 e fu consacrato definitivamente come star di Hollywood, ora, a distanza di 25 anni, potrebbe tornare a sorvolare i cieli americani: «Non pensavo che avrei mai considerato la cosa ma io, Tony Scott (regista dell’originale, ndr) e Jerry Bruckheimer (produttore ndr) abbiamo pensato a una possibile storia per vedere dove ci avrebbe portato e come apparirebbe quel mondo oggi», ha dichiarato Cruise che non ha nascosto la sua voglia di tornare a indossare la divisa da aviatore: «Mi piacerebbe molto volare su quegli aeroplani. Sono fantastici… Non abbiamo ancora una sceneggiatura, ma ne stiamo parlando…».

Top Gun raccontava la storia di due giovani amici, Pete “Maverick” Mitchell (Cruise) e Nick “Goose” Bradshaw (Anthony Edwards) che riescono a essere ammessi alla Scuola di caccia da combattimento della Marina Usa, di Miramar (California). Qui Maverick non riesce a frenare il suo spirito ribelle, attirando le antipatie del comandante della scuola, e s’innamora della istruttrice Charlie (Kelly McGillis). Quando durante un’esercitazione il suo amico fraterno e navigatore Goose perde la vita Maverick cade in depressione, e in lui si risveglia anche il ricordo del padre, pilota, morto a sua volta misteriosamente in una missione.

La pellicola vinse un Oscar per la miglior canzone, con Take My Breath Away.

Il video dell’intervista:

Fonte: The Telegraph

© RIPRODUZIONE RISERVATA