Quasi tutta la vita passata sul set nei panni di attore, regista, doppiatore, stuntman e produttore: Jackie Chan ha davvero segnato la storia del cinema. Molti avevano scommesso su di lui come nuovo Bruce Lee, ma Chan ha poi intrapreso una strada tutta sua, che ora arriva a contare il centesimo film in carriera: 1911, uscito in Cina lo scorso 23 settembre e approdato in poche sale americane il 7 ottobre. Il film della svolta di Jackie Chan è stato Drunken Master (1978), in cui è riuscito ad emergere il suo stile ispirato al cinema muto in quanto a tecniche di arti marziali e la sua verve comica. Negli anni ’80 ha girato una serie di film insieme a coloro che sono diventati poi parte, insieme a lui, dei rinominati tre dragoni, Sammo Hung e Yuen Biao, con cui ha girato una delle scene d’azione più lunghe della storia del cinema in Wheels on Meals – Il mistero del conte Lobos. Questi solo alcuni dei titoli più famosi che hanno visto l’attore consacrarsi ad Hollywood in quasi 50 anni di carriera, riconosciutagli anche da Mtv con l’assegnazione del premio alla carriera nel 1994.
Oggi, Jackie Chan, 57 anni, aggiunge il centesimo titolo alla lista dei film a cui ha preso parte, 1911, che racconta la storia della Rivoluzione Cinese. L’azione, in questo caso, si svolgerà in particolar modo intorno ai negoziati politici al centro della storia.

Sotto, i trailer ufficiali di 1911, prima in lingua originale e poi in inglese:

http://youtu.be/yQWwymv2vWE

Fonte: (Sfgate.com)

© RIPRODUZIONE RISERVATA