Il pesce più feroce dei sette mari, o qualcosa di simile. E no, non veniteci a dire che era una balena, quindi un mammifero, quindi non un pesce: il suo arcinemico Achab lo chiama esplicitamente “pesce”, nel romanzo c’è addirittura un intero capitolo in cui si spiega perché le balene siano in realtà pesci.

E quindi pesce sia, almeno per le due intense ore di durata del film. Maestoso, affascinante e pericolosissimo, tanto da mettere in difficoltà persino Gregory Peck.

GUARDA LA PRIMA POSIZIONE!

Guarda la terza posizione 

© RIPRODUZIONE RISERVATA