Baarìa di Giuseppe Tornatore, prodotto da Medusa Film in collaborazione con Quinta Communications, è stato designato a rappresentare il cinema italiano alla selezione del Premio Oscar per il miglior film in lingua straniera. A decretare la scelta è stata la Commissione di Selezione, istituita dall’Anica su invito della Academy of Motion Picture Arts and Sciences, composta dai registi Lina Wertmuller e Paolo Sorrentino, dai giornalisti e critici Alberto Barbera, Fulvia Caprara e Piera Detassis, dai produttori Pio Angeletti, Aurelio De Laurentiis, Valerio De Paolis, Nicola Giuliano, Fulvio Lucisano, Andrea Occhipinti, Domenico Procacci e Riccardo Tozzi, e dal Direttore Generale per il Cinema, Gaetano Blandini. Oltre a Baarìa, a contendersi la candidatura anche Fortapasc di Marco Risi, Il grande sogno di Michele Placido, Si può fare di Giulio Manfredonia, Vincere di Marco Bellocchio.
Le nominations saranno rese note dall’Academy il prossimo 2 febbraio 2010, mentre la premiazione degli 82esimi Academy Awards si svolgerà il 7 marzo 2010.

© RIPRODUZIONE RISERVATA