È dai tempi di Napster e DC++ che le grandi major hanno dichiarato guerra alle copie digitali di film e canzoni, accusate di essere l’anticamera della pirateria, di ammazzare il mercato e di fare del male al mondo dell’intrattenimento. Una guerra aspra e senza quartiere, che negli ultimi tempi ha (finalmente) cominciato a conoscere quantomeno una tregua. Da un lato, la passione del pubblico per la copia fisica e la volontà di sostenere gli artisti si sono dimostrate forti almeno quanto la pigrizia insita nello scaricare un MP3 o un film senza lasciare un centesimo all’artista. Dall’altro, anche le major hanno cominciato a riconoscere i limiti della distribuzione classica, la necessità di mettersi al passo con i tempi e di fornire servizi più economici (e comodi) del classico Dvd o Blu-ray. Merito anche di piattaforme come iTunes, XBox Live e YouTube, capaci di fornire un prodotto impeccabile agli utenti in cerca di alternative alla copia fisica. E merito di chi ha capito che con questi mezzi bisogna collaborare, non scontrarsi.

Che le nuove uscite cinematografiche vengano vendute con una copia digitale allegata a quella fisica (in sostanza, la possibilità di scaricare legalmente il film per trasportarlo ovunque) non è una novità di oggi. Come non è una novità (anzi, ha fatto parecchio discutere) la possibilità di noleggiare e guardare in streaming sul PC di casa i film appena usciti al cinema (in America il primo è stato Source Code). Invece Digital HD, nuova iniziativa di 20th Century Fox Home Entertainment che verrà lanciata in Italia il prossimo 2 novembre, una novità lo è eccome. Il nome dice tutto: la casa di distribuzione, infatti, metterà a disposizione in download tutti i suoi titoli in uscita home video con perfetta portabilità – il che significa che comprare la copia digitale (per esempio) su iTunes non impedirà di trasportarla sul televisore di casa, sul lettore Blu-ray o su una console. I titoli saranno in HD e, soprattutto, saranno disponibili prima dell’uscita della copia fisica del film relativo. Un esempio: in Italia, il primo titolo Fox a godere del trattamento Digital HD sarà La leggenda del cacciatore di vampiri: il 2 novembre lo si potrà comprare in versione digitale, mentre per la copia fisica bisognerà aspettare il 14.

La piattaforma da cui scaricare i titoli in Digital HD in Italia la usiamo (quasi) tutti quotidianamente: è iTunes – ed è possibile che il servizio arrivi anche, prima o poi, su PlayStation Network, XBox Live, YouTube e Google Play. Per sostenere il servizio al meglio, inoltre, Fox ha già annunciato che, oltre alle novità, saranno disponibili da subito oltre 600 film di catalogo. Inutile aggiungere, poi, che la riduzione dei costi legata alla copia digitale si dovrebbe riflettere anche sul prezzo del prodotto. Traduzione: con una cifra (immaginiamo noi, niente di ufficiale ancora) intorno ai 10€ si potrà scaricare legalmente un film un paio di settimane prima che esca in home video, e la copia scaricata sarà trasportabile da console a smartphone a tablet a tv con wi-fi a qualsiasi altra diavoleria tecnologica vi venga in mente.

Ah, e dimenticavamo: oltre all’acquisto, c’è sempre la possibilità di noleggiare la copia digitale, il che si traduce in una visione in streaming che (presumibilmente) costerà molto meno dell’acquisto. «Contribuirà alla lotta contro la pirateria» secondo Gianmaria Donà dalle Rose, AD di Fox HE Italia. Come dire, se non puoi sconfiggere il nemico surclassalo sul suo stesso terreno…

© RIPRODUZIONE RISERVATA