Prima o poi doveva arrivare. Perché è chiaro a tutti che il cinema tridimensionale ha delle potenzialità da esprimere anche nel genere a luci rosse. Secondo il Corriere della Sera, che riporta una notizia del Sunday Morning Post, un quotidiano di Hong Kong,  il primo film porno della storia a sfruttare le nuove tecnologie del 3D sarà 3-D Sex and Zen: Extreme Ecstasy, una produzione della giapponese Siren X. Basato su un classico della letteratura erotica cinese, The Carnal Prayer Mat, in cui il protagonista riscopre la sua ex moglie, il film sarà interpretato da attori giapponesi, ma sarà distribuito sia in pellicola sia online in Cina dal prossimo maggio. Vedremo come reagirà il governo di Pechino visto che è uno dei più attivi al mondo per bloccare la pornografia, grazie anche a una serie di filtri che impediscono ai cinesi di accedere a numerosi siti internet. I produttori hanno già messo in conto di venire censurati, ma hanno già una lista di altri Paesi interessati alla distribuzione.
Siren X non è l’unica casa produttrice ad essere interessata al porno 3D. This Aint Avatar XXX è un parodia porno in 3D di Avatar annuciato dall’editore di Hustler, il noto magazine vietato ai minori americano. E anche in Italia, Tinto Brass, ha già annunciato Chiavatar, un remake di Chi ha ucciso Caligola? del 1979.

(la foto in alto è tratta dal film Sex and Zen del 1991)

© RIPRODUZIONE RISERVATA