Se un uomo con la pistola incontra un uomo con la carota, l’uomo con la pistola è un uomo morto. Parafrasiamo così, sperando che la buonanima di Gian Maria Volontè non si offenda, una delle battute più famose di Per un pugno di dollari. Ma non è colpa nostra: prendetevela con Clive Owen, semmai, protagonista di una delle sequenze più fulminanti del cinema action degli ultimi anni. Shoot ’em Up comincia come non te lo aspetti: l’eroe è seduto su una panchina a sgranocchiare una carota (sarà per tenersi allenato a mirare bene?). Finché non assiste a un inseguimento/rapimento/omicidio/abbandono di minore che lo costringe a entrare in azione. Ma prima di cominciare a sparare in tutti i modi possibili (anche dalle mani…), il momento immortale: una carota usata come arma di offesa, ficcata a fondo nella gola di un malvivente. Favabutto di un voditove…

????

Guarda la terza posizione

Guarda la quinta posizione

© RIPRODUZIONE RISERVATA