Due anziane nonnine, vispe, arzille e indipendenti, che vivono in una deliziosa villetta insieme al nipote Teddy, convinto di essere Theodore Roosevelt e sempre intento a scavare il canale di Panama in cantina. Surreale? Dolcissimo? Inquietante? Scegliamo la terza: le suddette vecchiette, infatti, sono solite invitare anziani scapoloni, coccolarli e somministrare loro vino di sambuco “arricchito” con arsenico. Nessuna cattiva volontà: lo fanno solo «per aiutarli ad abbandonare la vita con un sorriso sulle labbra». Un gesto di altruismo strappalacrime, insomma, al cui confronto La vita è meravigliosa (altro film di Frank Capra) sembra un film per aridi di cuore. Forse…

Guarda la settima posizione

Guarda la nona posizione

© RIPRODUZIONE RISERVATA