Un semplice numero: 9. Questo il titolo del nuovo film di animazione firmato Shane Acker e prodotto da Tim Burton e Timur Bekmambetov. Uno dei più attesi del prossimo autunno, in uscita nelle sale statunitensi il prossimo 9 settembre (09/09/09). Ovviamente. Tratto dal cortometraggio 9, realizzato nel 2005 e diretto sempre da Shane Acker (nominato, tra l’altro, al premio Oscar 2006 nella categoria miglior cortometraggio d’animazione), il film è ambientato in un mondo post-apocalittico, dove ormai non c’è più alcuna traccia degli umani e gli unici sopravvissuti sono un gruppo di bambole di pezza, ciascuna con un carattere diverso e un nome che corrisponde al numero che ognuno ha segnato sulla schiena. Il loro laeder, manco a dirlo, è 9, l’ultimo arrivato ma l’unico capace di guidare tutti nella lotta contro alcuni strani esseri che costantemente minacciano la loro vita. Il gruppo è poi composto da 1, un veterano di guerra prepotente, 2, un vecchio inventore, 3 e 4, due bambole gemelle che indossano sempre un cappuccio, 5, un coraggioso meccanico, 6, un artista visionario, 7, una valorosa guerriera e 8, un guerriero molto grosso che a differenza delle altre bambole ha segnato il numero sulla spalla anziché sulla schiena. Insieme cercheranno di scoprire chi sono i loro nemici, ma soprattutto perché stanno cercando di ucciderli.
Nella clip, 5 minuti di pura tensione, uno degli attacchi a cui le bambole devono riuscire a sopravvivere… sempre sotto la guida e i consigli di 9.

© RIPRODUZIONE RISERVATA