I televisori di ultima generazione, con schermo piatto 16:9 e formato widescreen (ossia, il formato che occupa tutto lo schermo, con un aspect ratio di 1,78:1), che ormai campeggiano nella gran parte dei salotti italiani, ci hanno da tempo abituato a una visione “panoramica” dei film. Ma Philips ha fatto un ulteriore passo avanti nell’home Entertainment! Ha presentato, infatti, il primo televisore LCD con proporzioni cinematografiche, ovvero il modello Cinema 21:9 che permetterà di vedere i film con lo stesso rapporto dello schermo cinematografico, rispettando le intenzioni originali dei registi. Per intenderci, i formati panoramici come il Panavision (il 2,39:1, che negli anni Settanta cominciò a rimpiazzare il CinemaScope, che ad esempio aveva fatto sognare gli spettatori davanti alle distese selvagge dei Western di John Ford). I televisori attualmente in commerco modificano il rapporto dell’immagine per riempire lo schermo, perdendo parti essenziali dell’immagine originale oppure inserendo le ormai note “bande nere” sopra e sotto l’immagine, praticamente un déja vu del 4/3. Il nuovo modello ideato da Philips eliminerà questo genere di compromessi, regalando allo spettatore un’esperienza molto vicina a quella della sala cinematografica. Ma cosa ne sarà delle normali trasmissioni televisive, come i tg, gli show, i serial? Mentre i film avranno una risoluzione ottimale, infatti, la visione delle normali trasmissioni tv risentirà della presenza delle bande nere che compariranno ai lati dello schermo, a sinistra e a destra, per compensazione. E anche gli appassionati di videogiochi potrebbero rimanere delusi. Per riempire completamente lo schermo, infatti, il Cinema 21:9 usa una tecnologia che gestisce in automatico il formato e permette di ridimensionare l’immagine. L’effetto finale, dunque, è quello di uno zoom, che rischia di compromettere l’immagine nel modo in cui era stata concepita. Cinema 21:9 ha uno schermo Full HD da 56 pollici e sarà a disposizione nei negozi specializzati a partire da luglio al costo di circa 4.000 euro. Il televisore è dotato di cinque porte HDMI, collegamento DLNA e Wi-Fi. Infine, la funzione Net TV consente di accedere in maniera rapida e facile a una vasta gamma di siti Internet da un’apposita pagina indice dello schermo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA