Il ritorno di un professionista del genere “cinepanettone”come Massimo Boldi sarebbe, di per sé, una notizia. Il comico lombardo non appariva infatti sugli schermi dal 2008, e cioè dai tempi di La fidanzata di papà. Concorrenza avvisata dunque, a cominciare da Christian De Sica: Boldi torna a corteggiare il botteghino. A Natale mi sposo sarà il primo cinepanettone a calare nelle sale italiane in prossimità delle feste natalizie, già dalla fine di novembre. Risate crasse e location goderecce, la ricetta non cambia: si passa da Trastevere a Saint Moritz, coinvolgendo belle dame come Elisabetta Canalis (evidentemente determinata a restare nel cinema, nonostante qualche velenosa critica) nel ruolo di un’organizzatrice di matrimoni, e Nancy Brilli, sposata (nel film) a un altro specialista della commedia, Vincenzo Salemme. Matrimoni, amori non previsti (la figlia della coppia Brilli/Salemme che incontra il figlio di Boldi alla vigilia delle nozze) ed equivoci fanno da cornice a un quasi scontato blockbuster. Anche se Nancy Brilli non solo insiste col cinepanettone, ma lo difende a spada tratta. «Finanzia il cinema d’autore», ella dixit.

Regia: Paolo Costella
Interpreti: Massimo Boldi, Elisabetta Canalis, Nancy Brilli
Trama: Saint Moritz, belle donne, equivoci e un matrimonio da celebrare. Con una wedding planner d’eccezione…
Online: www.medusa.it

Guarda il trailer

La scheda è pubblicata su Best Movie di novembre a pag. 104

© RIPRODUZIONE RISERVATA