È una delle nuove strade più battute da Hollywood per scovare nuovi talenti e potenziale materiale da film: prendere un cortometraggio indipendente e offrire all’autore un contratto principesco per acquisirne i diritti e trasformarlo in un film. Pensate per esempio a La madre, oppure, se volete guardare al futuro (in tutti i sensi), pensate ad ABE, corto sci-fi creato dall’esperto di effetti speciali Rob McLellan e che racconta la storia dell’eponimo ABE, robot programmato per amare ma obbligato dal suo stesso imprinting a “riparare” chi non lo ama di rimando. Il risultato è un’interessante variazione sul tema degli slasher, con anche evidenti richiami a Dexter e al suo modo di trattare il rapporto tra violenza e morale.

Tutti dettagli che non sono sfuggiti alla MGM, la quale si è assicurata i diritti per trasformare ABE  in un lungometraggio, con lo stesso McLellan a scrivere e dirigere. In attesa di ulteriori informazioni, qui sotto potete vedere il corto nella sua interezza.

Fonte: Deadline

© RIPRODUZIONE RISERVATA