Si è spento stamattina all’età di 85 anni Luigi Magni, regista, sceneggiatore e soggettista che nella sua vita ha regalato al cinema tantissimi film che hanno raccontato magistralmente Roma. Ha lavorato con tutti i registi più influenti della storia del cinema italiano, da Mario Monicelli a Luciano Salce, da Carlo Lizzani ad Alberto Lattuada. È nel 1969 che ottiene il primo successo con la pellicola Nell’anno del Signore, grande successo popolare. Dopo La Tosca con Monica Vitti, con In nome del Papa Re vince il David di Donatello per la migliore sceneggiatura, vinto successivamente anche con Nemici d’infanzia (1995). Dopo la morte di Nino Manfredi nel 2004, con cui aveva collaborato nella sua vita cinematografica, Luigi Magni si ritira dalla regia.

Fonte: Repubblica

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA