È morto Gastone Moschin, famoso per aver interpretato il ruolo dell’architetto Rambaldo Melandri in Amici Miei.

Nato l’8 giugno 1929 in provincia di Verona, si è spento oggi a Terni, dopo giorni di ricovero in ospedale, all’età di 88 anni. A dare l’annuncio è stata la figlia Emanuela su Facebook: «Addio Papà… per me eri tutto».

Nato come attore di teatro, incomincia la sua attività cinematografica nel 1955 con La rivale, di Anton Giulio Majano.

Ha lavorato tra gli altri con registi del calibro di Dino RisiGiuliano MontaldoLuigi ZampaDamiano Damiani e nel 1974 aveva recitato accanto a Robert De Niro ne Il padrino – Parte II. Era lo spietato Don Fanucci.

Ma a renderlo indimenticabile fu il suo ruolo nel film di Mario Monicelli dove vestiva i panni dell’inguaribile romantico Melandri accanto a Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Adolfo Celi e Duilio Del Prete, che si trasformò poi nella saga che tutti conosciamo.
Dopo anni di fiction televisive, nel 2010 era apparso nel documentario L’ultima zingarata dove vengono raccontati i retro scena della produzione della serie di film.

© RIPRODUZIONE RISERVATA