Ieri sera è andata in onda la puntata di Glee dedicata a Cory Monteith, l’attore morto quest’estate per un’overdose di eroina. Il ragazzo era protagonista della serie tv, dove interpretava il personaggio di Finn Hudson, e dopo la sua morte la Fox ha deciso di ricordarlo con un episodio omaggio, voluto dal creatore della serie Ryan Murphy e dalla fidanzata e collega di Monteith, Lea Michele. Glee è dove abbiamo incontrato Monteith e ha perfettamente senso che la serie tv abbia deciso di dire addio a suo modo a uno dei personaggi chiave. Una puntata delicata, tra realtà e finzione, girata tre settimane dopo il funerale di Cory.

ATTENZIONE SPOILER – La puntata è stato un memoriale rispettoso e catartico sia per il cast sia per gli spettatori, che ha visto il momento più potente nella scena tra il padre di Kurt, il ragazzo e la madre di Finn, ma anche nella tristissima canzone To make you feel my love cantata da Lea Michele. Vediamo poi tutti i personaggi principali affrontare la perdita ed elaborare il lutto, ognuno con le sue debolezze. Non rivelare la causa della morte del personaggio (quando tutti sappiamo come è morto in realtà Monteith) è stata però una scelta un po’ incoerente con la serie che in tutti questi anni non ha avuto problemi ad affrontare la realtà della vita di tutti i giorni, e un’occasione mancata per lanciare un messaggio ad una generazione; resta il fatto che questo è stato uno degli episodi più toccanti della serie, durante il quale piangerete e ricorderete con affetto Cory, entrato nel cuore di tutti i fan della serie tv. Vi ricordiamo che in Italia la puntata in lingua originale con i sottotitoli sarà trasmessa il prossimo venerdì alle 20:20 su Sky Uno, mentre il martedì successivo sempre su Sky Uno andrà in onda la puntata doppiata.

Qui sotto il promo della puntata di addio a Cory Monteith:

http://www.youtube.com/watch?v=6drGAFXNgdU

© RIPRODUZIONE RISERVATA