Contrariamente alla tradizione, l’American Film Institute ha annunciato 11 e non 10 pellicole nella lista dei migliori film del 2014. Il riconoscimento, che ha spesso avuto effetti positivi e ricadute sugli Academy Awards, precede di qualche giorno le nomination dei Golden Globes, che verranno annunciate tra due giorni, l’11 dicembre.

La commissione di selezione ha analizzato diverse pellicole, lasciando, secondo alcuni ingiustamente fuori, film di rilievo come Gone Girl di David Fincher (che pure è stato un successo sia al botteghino, sia per la critica) e l’altrettanto fortunato e degno di nota The Grand Budapest Hotel (che ricorre in diverse classifiche tra le top 10 di critici e riviste cinematografiche). Lo stesso destino era capitato proprio un anno fa a Dallas Buyers Club, film che non era arrivato nella rosa dei dieci, ma si era poi guadagnato sei nomination agli Oscar, inclusa quella come miglior film, portandosi a casa tre statuette.

Nonostante la loro influenza sull’Academy, gli AFI si propongono infatti come «onorificenze di carattere culturale e artistico, che premiano i risultati migliori dell’anno in termini di innovazione, accrescimento del patrimonio culturale americano e per la loro capacità di ispirare pubblico e addetti ai lavori». La commissione, infatti, non attribuisce ai film selezionati alcuna priorità, elencandoli semplicemente in ordine alfabetico.

Oltre ai migliori film, l’AFI ha selezionato inoltre le serie tv più rimarchevoli, annoverando titoli che già avevamo incontrato tra le nomination dei WGA, come gli immancabili Game of Thrones, Mad Men e Orange is the New Black.

Ecco nella gallery che segue la squadra degli undici film che il 9 gennaio prossimo si contenderanno l’AFI Award come miglior film:

Fonte: Variety

© RIPRODUZIONE RISERVATA