«Voglio che sia tentato anche l’impossibile», ripeteva James Tiberius Kirk in uno degli episodi della cosiddetta “serie classica” di Star Trek (l’opera prima del 1966 da cui è nato il mondo di Star Trek). E, in effetti, c’è dell’impossibile in questo universo fantascientifico, che è divenuto tra i più famosi della storia della televisione, ma anche del cinema. La prima pellicola risale al 1979, l’ultima – che segna l’undicesimo capitolo della saga – uscirà nelle sale italiane il prossimo 8 maggio. Ed è ormai ufficiale che il film, diretto e prodotto da J. J. Abrams e intitolato semplicemente Star Trek , avrà un sequel. Paramount, infatti, ha già ingaggiato Roberto Orci, Alex Kurtzman (già autori del precedente capitolo) e Damon Lindelof (insieme ad Abrams creatore della serie tv Lost e produttore di Star Trek) per lavorare allo script del dodicesimo film. Il trio conta di terminare la sceneggiatura entro dicembre 2009 in modo da prevedere l’uscita del film per l’estate 2011. «Ovviamente non è semplice pensare al sequel di un film che ancora non è uscito», ha dichiarato Lindelof. «Ma siamo talmente eccitati per Star Trek che non vogliamo fermarci». Naturalmente la reazione dei fan e del pubblico al film sarà determinante per i tre sceneggiatori per capire come procedere e quali angoli ancora esplorare di questo universo fantascientifico. E la saga continua… 

Ka.Eb.

© RIPRODUZIONE RISERVATA