Dopo essersi dato alla musica con il singolo “Se io sapessi amarti”, lanciato in un noto spot televisivo, Aldo Baglio torna al cinema. Ma stavolta non lo fa insieme agli inseparabili Giovanni e Giacomo, ma per il regista premio Oscar per Nuovo cinema Paradiso Giuseppe Tornatore. Baarìa, le cui riprese sono iniziate lunedì in Sicilia, sarà ambientato tra gli anni Trenta e Sessanta. Si tratta di una coproduzione italo-francese (Medusa Film e Quinta) che userà come location principale proprio la Sicilia, ma anche la Tunisia e che durerà in totale quindici settimane. Nel cast compaiono anche i nomi di Gabriele Lavia, che avrà un ruolo da protagonista, della madrilena Angela Molina, della catanese Nicole Grimaudo, di Spiro Scimone e di Ficarra e Picone, che in comune con Aldo Baglio hanno oltre che la sicilianità anche il marchio di attori comici. Per quanto riguarda la trama del film, come da tradizione, il regista ha mantenuto un certo riserbo limitandosi a dichiarare: «è un film molto personale, in costume, che mi riporta a certe atmosfere, a certi personaggi della mia infanzia, a suggestioni che ho raccolto attraverso le testimonianze di persone del mio passato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA