Riecheggiando I passi dell’amore di Adam Shankman, Almeno tu nell’universo è un melodramma dove l’amore travolgente tipico dell’adolescenza deve fare i conti con la malattia. Protagonista è il solitario e problematico Marco (il Giuseppe Maggio già visto in Amore 14) che, grazie all’incontro con la solare Giulia (la ‘liceale’  Giulia Elettra Gorietti), riuscirà a lasciarsi andare alla gioia. Peccato che la ragazza scopra di essere malata. E i ruoli nella coppia, a questo punto, s’invertono: toccherà a Marco raccogliere tutte le forze e regalare a Giulia i sogni che il destino le vuole negare. Accompagnato dalle musiche di Paolo Jannacci (figlio di Enzo), Almeno tu nell’universo è diretto dal giovanissimo Andrea Biglione (classe 1989). E questa è una grande scommessa.

Regia: Andrea Biglione Interpreti: Giulia Elettra Gorietti, Giuseppe Maggio, Chiara Gensini
Trama: La vita solitaria di Marco viene “illuminata” dall’incontro con Giulia. Il destino riserverà loro una brutta sorpresa…
Genere: drammatico
Durata: n.d.

Da vedere perchè: per lasciarsi travolgere da un’intensa e sofferta storia d’amore tra adolescenti.

La scheda è pubblicata su Best Movie di agosto a pag. 104

© RIPRODUZIONE RISERVATA