Saranno Paolo Mereghetti (direttore artistico della manifestazione) e Serena Dandini ad aprire le danze della quarta edizione della rassegna Parlare di cinema a Castiglioncello, in programma nella località toscana dal 17 al 22 giugno. Un appuntamento pensato per tirare le fila di un anno cinematografico e capire, attraverso incontri e dibattiti, lo stato dell’arte del nostro cinema. Tra gli ospiti più attesi quest’anno (le cui opere saranno proiettate venerdì 20) il regista Matteo Garrone, reduce dal successo del suo Gomorra che ha meritato il Gran Prix all’ultimo Festival di Cannes e che sta ottenendo ottimi risultati ai botteghini. Insieme a lui ci saranno anche Francesco Munzi, autore del drammatico Il resto della notte , Carlo Verdone e Paolo Virzì, apprezzato da critica e pubblico per la sua commedia-denuncia sul mondo dei call center Tutta la vita davanti . I quattro registi si confronteranno sabato 21 durante un incontro coordinato da Paolo Mereghetti e Goffredo Fofi. Come da tradizione, un’;attenzione particolare sarà destinata inoltre agli esordienti le cui opere verranno presentate al pubblico di Castiglioncello che avrà poi l’;occasione di dialogare con i registi nel pomeriggio di venerdì 20 giugno in un incontro moderato da Paolo Mereghetti e Goffredo Fofi. Presenti all’appello: Claudio Cupellini con Lezioni di cioccolato (proiezione martedì 17); Giorgio Diritti regista di Il vento fa il suo giro (mercoledì 18), uno dei casi cinematografici italiani; Andrea Molaioli con la premiatissima (10 David di Donatello) La ragazza del lago (giovedì 19); infine Fabrizio Bentivoglio che ha esordito dietro la macchina da presa con Lascia perdere, Johnny! Interessante la mostra fotografica “8 1/2” a cura di Antonio Maraldi / Archivio storico del Cinema AFE con oltre 50 scatti realizzati sul set del capolavoro felliniano dal fotografo ufficiale di scena, Paul Ronald. Due le lezioni di cinema riservate agli studenti. La prima mercoledì 18 a cura di Antonello Catacchio dedicata a Billy Wilder, la seconda di Piera Detassis, direttore di Ciak, per giovedì 19 su “Come si fa un mensile di cinema”. Venerdì 20 è invece previsto un incontro con Stefania Ippoliti, della Mediateca regionale Toscana, dal titolo “Le sale d’;essai hanno futuro”, realizzato in collaborazione con Toscana Film Commission. E ancora, venerdì 20, Maurizio Porro, sempre con Piera Detassis, sceglie Castiglioncello per presentare il suo nuovo libro, Mélo, un excursus sul genere melodrammatico e rende omaggio a quel tipo di cinema a lungo snobisticamente etichettato come “per signore”, edito da Electa/Accademia dell’Immagine per la collana Dizionari del Cinema, dedicata ai generi cinematografici. Per concludere verranno proiettati: sabato 21 La notte non aspetta di David Ayer (Street Kings, Usa 2008) con Keanu Reeves e Forest Whitaker, poliziesco tratto da una storia di James Ellroy e sceneggiato dallo stesso scrittore e, domenica 22, la commedia con Michelle Monaghan e Patrick Dempsey Un amore di testimone di Paul Weiland (Made of Honor, Usa 2008). La manifestazione è a ingresso libero. Per ulteriori informazioni potete consultare il sito www.cinemacastiglioncello.it

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA