Ancora problemi per Shia LaBeouf

Shia LaBeouf – che, come vi abbiamo raccontato, lo scorso 8 luglio era stato arrestato in stato di ubriachezza molesta – portato alla centrale di polizia ha proseguito il suo show con pesantissime offese razziste nei confronti degli agenti: «Andrai all’inferno perché sei nero» solo per citarne una tra le tante irripetibili.

L’attore, rilasciato su cauzione, ha già chiesto scusa sui social  per quanto accaduto: «Sono davvero molto dispiaciuto per il mio comportamento e non ci sono scuse per quanto accaduto. (…) Per quanto successo devo delle sincere scuse agli agenti che mi hanno arrestato e gli sono grato per essere rimasti così tranquilli. La mia mancanza di rispetto nei confronti delle autorità è davvero problematica, per non dire distruttiva. Credo di essere arrivato davvero al limite, anzi, di aver proprio toccato il fondo». Qui sotto il video di LaBeouf alla centrale di polizia .

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA