“Ci voleva un maghetto per fare una magia attesa decenni”. Così si esprime Carlo Bernaschi, il presidente dell’Anem (Associazione Nazionale Esercenti Multiplex), sullo straordinario successo di pubblico nei cinema italiani del nuovo capitolo di Harry Potter. “Il successo di ‘Harry Potter e l’Ordine della Fenice’ – dichiara Bernaschi a e-duesse – è la conferma della maturità dell’industria del cinema e questo incredibile risultato, quasi 4 milioni e mezzo di euro in un week end per un totale di quasi 8 milioni di euro in appena 5 giorni, sono la conferma definitiva della destagionalizzazione del cinema in Italia. In questo fine settimana abbiamo visto nelle sale cinematografiche tantissime famiglie; vuol dire che quando l’offerta è adeguata chi è rimasto in città abbandona il televisore e torna a frequentare le sale cinematografiche”. Per Bernaschi, anche in Italia come in tutti gli altri paesi europei l’estate cinematografica sta diventando uno dei periodi più fruttuosi dell’anno: “Harry Potter non è l’unico successo dell’estate, Pirati dei Caraibi, I fantastici 4, Transformers ed Ocean’s Thirteen, sono tutti film estivi che hanno ottenuto eccellenti risultati. Da oggi in poi non ci sono più scuse. Il cinema tira anche d’estate, i film italiani sono gli unici che ancora mancano all’appello. Oggi – conclude Bernaschi – i grandi distributori hanno dimostrato che i frutti degli investimenti di questi anni possono essere raccolti anche d’estate. Ora l’obiettivo comune sarà superare il record dei 120 milioni di spettatori annui e, a metà della corsa, il risultato appare raggiungibile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA