Dopo Lussuria – Seduzione e tradimento , Ang Lee è già tornato dietro la macchina da presa per realizzare un film che celebrerà i 40 anni di Woodstock. Basato sul libro omonimo scritto da Elliot Tiber, l’uomo che rese materialmente possibile la realizzazione di un concerto di dimensioni senza precedenti (15-18 agosto 1969), Taking Woodstock racconterà la vigilia della storica manifestazione musicale, che raccolse più di 500mila partecipanti, provenienti in gran parte dalla controcultura hippie. Il ruolo dello stesso Tiber, aspirante arredatore di interni di Greenwich Village che allestì la base operativa dell’evento, sarà affidato a Demetri Martin e i suoi genitori saranno interpretati sa Imelda Staunton e Henry Goodman. L’altro storico organizzatore del concerto, Michael Lang, avrà il volto di Jonathan Groff, mentre Liev Schreiber sarà un travestito di nome Vilma. Nel cast anche Paul Dano e Zoe Kazan nei panni di una coppia di hippie, Jeffrey Dean Morgan in quelli di un uomo sposato che intreccia una relazione con Tiber, Dan Fogler nelle vesti del capo di una troupe teatrale e Mamie Gummer in quelle dell’assistente di Michael Lang. Ma la vera star sarà Emile Hirsch, che diventerà un veterano del Vietnam appena tornato dal fronte e ritornerà così a immergersi nella cultura hippie dopo la parentesi californiana di Into the Wild .

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA