angelina jolie e brad pitt

La battaglia legale tra Angelina Jolie e Brad Pitt è arrivata ad una svolta: i due celebri ex coniugi stanno attraversando la fase di divorzio, dopo essersi lasciati nel 2016 ed essere stati dichiarati legalmente separati nel 2019. In ballo però c’è anche la custodia dei 6 figli della coppia: Brad Pitt avrebbe richiesto la custodia al 50% dei figli Maddox (19 anni), Pax (17), Zahara (16), Shiloh (14) e dei gemelli Knox e Vivienne (12). La Jolie però sembra essere tornata alla carica, con pesanti accuse nei confronti dell’ex marito Brad Pitt.

Secondo quanto riportano le fonti estere, Angelina Jolie avrebbe presentato in tribunale nuovi documenti per dimostrare una presunta violenza domestica da parte di Brad Pitt. La consegna dei documenti risalirebbe al 12 marzo, e includerebbe la disponibilità da parte della Jolie a testimoniare e offrire «prove autorevoli a supporto» dell’accusa. Tra i documenti presentati, ci sarebbe anche l’ok da parte della Jolie a far testimoniare i figli minorenni; la loro inclusione nel processo però può essere garantita solo se entrambi i genitori daranno l’approvazione a testimoniare.

A novembre del 2020, Angelina Jolie si era vista negare la richiesta di rimozione del giudice dalla battaglia legale con Pitt. Adesso, avrebbe presentato nuovi documenti che, secondo un avvocato esperto in diritto di famiglia, potrebbero essere o un’aggiunta a quanto già presentato, oppure riferirsi a episodi di violenza più recenti.

Per una fonte vicina all’attore Premio Oscar per Once Upon a Time In Hollywood, invece, questi documenti sarebbero solo un tentativo di far del male all’ex marito.

«I figli sono già stati usati da Angelina per ferire Brad e questo è un altro esempio di quel comportamento. La divulgazione dei documenti da parte del suo quarto o sesto team di avvocati, è stata fatta per ferire Brad” riferisce una fonte a US Weekly.

Foto: Getty (Fred Duval)

Fonte: US Weekly

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA