In una recente intervista rilasciata in occasione del tour promozionale di Animali Fantastici e Dove Trovarli, il regista della pellicola, David Yates, ha parlato di Grindelwald, il villain interpretato da Johnny Depp, e di come quest’ultimo sarà diverso dal cattivo della saga che ha preceduto il nuovo franchise, Voldemort.

Ecco le parole del regista: «In questo film abbiamo solo accennato alla primissima parte della storia che Jo affronterà in questi cinque film. Abbiamo introdotto Grindelwald, e mentre Voldemort ha provato a regnare attraverso la paura, quello che davvero impaurisce di Grindelwald è che lui cerchi di vincere conquistando il cuore e la mente delle persone».

Il regista ha poi spiegato alcune delle difficoltà relative alla trasposizione: «È molto più sofisticato di Voldemort in questo senso. Ha lo stesso scopo, vuole dominare e controllare il mondo magico e quello non-magico, ma il suo percorso è più sofisticato, e dunque è ancor di più una minaccia, perché cercherà di portare le persone dalla sua parte. Dunque è una cosa più ambiziosa da presentare in maniera drammatica, perché non è un archetipo. Non è “Sono il cattivone e ucciderò tutti a meno che non si inginocchino a me!”, ma è un uomo affascinante e spaventosamente convincente nelle discussioni che affronta».

A detta di Yates questa metamorfosi sarà resa più semplice grazie al suo interprete: «Si potrebbe dire che il villain meno ovvio sia molto più pericoloso di quello che vedi fin dal primo momento all’orizzonte. È un modo più ambizioso di esplorare la natura del male, i suoi sottotesti e le sue quasi banalità, in un certo senso. Se non fosse che Johnny Depp sarà tutto tranne che banale, anzi, sarà fantastico, com’è fantastico come attore».

Cosa ne pensate?

Vi ricordiamo che le riprese del sequel inizieranno nella primavera del 2017 in Europa e che il film, sempre scritto da J.K. Rowling, arriverà poi nelle sale a novembre 2018.

Fonte: Den of Geek

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Vai al Film