The Hollywood Reporter ha annunciato il remake di The Killer, film del 1989 di John Woo, considerato il capolavoro del cinema d’azione honkonghese. A dirigere sarà il regista di origine coreana John H. Lee, autore di The Cut Runs Deep e A Moment to Remember, due pellicole di grande successo in patria, e che intende spostare l’ambientazione del film da Hong Kong, com’era nell’originale, alla Los Angeles dei giorni nostri. La storia ruota attorno a un killer, interpretato da Chow Yun-Fat che, preso dal rimorso per aver reso cieca una cantante (Sally Yeh) durante una sua azione, decide di prendersene cura. Sulle sue tracce ci sono, però, dei killer mafiosi che hanno deciso di farlo fuori. L’indimenticabile battaglia finale ha luogo all’interno di una chiesa, dove il protagonista è aiutato dal poliziotto Lee Yong (Danny Lee). Il copione di questa nuova versione è attualmente in fase di scrittura e stando alle indiscrezioni un attore coreano subentrerà a Chow Yun-Fat, star del film originale: «L’attore dovrà essere coreano, ma anche Los Angeles dovrà essere un personaggio nel film», ha dichiarato il produttore Terence Chang. «Nella versione originale non importava l’ambientazione[…] in questo remake useremo la città per fare andare avanti la storia. Non si tratta di farne uno migliore, si tratta di realizzare la mia versione. Il mio scopo è quello di mostrare le emozioni umane, ma anche austerità ed eleganza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA