A dodici anni da Titanic, il drammatico Revolutionary Road (30 gennaio) riporterà sul grande schermo la coppia Leonardo DiCaprio-Kate Winslet. Diretto dal marito della Winslet, il premio Oscar Sam Mendes, e tratto dall’omonimo romanzo di Richard Yates il film sarà ambientato negli anni ’50 e racconterà l’infrangersi del sogno americano  attraverso il dramma vissuto da una giovane coppia di sposi costretta a fare i conti con una vita che non manterrà le sue promesse.

Dopo il successo del primo capitolo Michael Bay torna alla carica con Transformers – La vendetta del caduto (giugno), in cui lo scontro tra Autobot e Decepticon si riaccenderà sotto lo sguardo vigile di Shia LaBeouf (il lanciatissimo pupillo di Steven Spielberg) e la bellissima Megan Fox.

E sarà sempre Shia LaBeouf il protagonista del thriller Eagle Eye (febbraio), in cui il giovane attore torna a fare coppia con il regista D.J. Caruso, dopo il successo di Disturbia. Finiti nel mirino di una misteriosa organizzazione che sembra in grado di controllare ogni loro mossa, Jerry (LaBeouf) e Rachel (Michelle Monaghan) dovranno lottare per sopravvivere in una corsa contro il tempo.

I giocattoli tornano protagonisti anche con G.I. Joe – La nascita dei cobra (agosto), in cui vedremo i famosi eroi Hasbro assumere fattezze umane per la pellicola diretta da Stephen Sommers (La mummia). Armati di equipaggiamenti hi-tech gli eroi dell’esercito Usa dovranno combattere il corrotto trafficante d’armi Destro e l’organizzazione Cobra per salvare il mondo dalla distruzione.

Sembrano non essere mai abbastanza i supereroi al cinema, che tornano protagonisti anche in Watchmen (6 marzo), il film diretto da Zack Snyder (300) tratto dalla graphic novel inserita dal Time Magazine nella lista dei “100 migliori romanzi  di lingua inglese dal 1923 ad oggi”. Ambientato nel 1985 in una realtà parallela alla nostra il film vede i vigilanti mascherati tornare a unire le forze e riformare la squadra dei Watchmen dopo l’assassinio di uno di loro e un periodo di assenza voluta dal governo.

Le manie di controllo delle forze governative saranno al centro anche di Mostri contro alieni (aprile), primo film d’animazione realizzato da DreamWorks con la tecnologia True 3D che racconterà uno scontro tra titani. Sorpreso da un’invasione aliena il governo deciderà infatti di scatenare contro gli sgraditi ospiti un plotone di mostruosi esseri tenuti nascosti fino ad allora.

Ci dovremo preparare ad arrivare fin “laddove nessun uomo è mai giunto prima” con Star Trek (maggio), la pellicola diretta da J.J.Abrams che ci racconterà l’inizio della carriera degli eroi della mitica serie fantascientifica. Nel cast Zachary Quinto (Kirk), Eric Bana (Nero) e Winon Ryder (Amanda Greyson).

Rimpiangeremo la cara vecchia U.S.S. Enterpirse  quando ci avventureremo nel vecchio Camp Crystal Lake insieme agli sventurati protagonisti del remake del classico horror Venerdì 13 (in uscita venerdì 13 febbraio), dove ad attenderci armato di machete sarà Jason Vorhees.

Risparmiate fiato anche per gli horror Case 39 (settembre), in cui Renée Zellweger sarà un’assistente sociale che finisce coinvolta in una inquietante vicenda famigliare per proteggere una bambina dai suoi stessi genitori, e The Uninvited (maggio), remake di un horror koreano che racconta la storia di una ragazzina rimasta orfana di madre durante un incendio che dopo un periodo trascorso all’ospedale psichiatrico torna dal padre dalla sorella e dalla nuova matrigna. 

Ci sposteremo in Paradiso per seguire la sfortunata protagonista di Amabili resti (gennaio), diretto da Peter Jackson e ispirato al best seller di Alice Sebold. Stuprata e uccisa dal suo vicino di casa una ragazzina di 14 anni seguirà le vicende dei suoi famigliari dall’Aldilà, divisa tra il desiderio di vendicarsi e quello di lasciarli liberi di andare avanti dopo la sua morte.

In attesa di vedere al cinema l’acclamato The Wrestler , ci prepariamo al prossimo colpo sferrato dal regista Darren Aronofsky con The Fighter , in cui troveremo Marck Wahlberg con guantoni e faccia da duro per interpretare la storia vera del pugile Micky Ward, anche detto Irish, il gancio sinistro più devastante del New England. 

Si salta dal ring al palcoscenico con Dance Flick (aprile), parodia dei film sulla danza (da Flashdance a Save the last dance) firmata dai padri di Scary Movie Damien e Dante Wayans.

Farà invidia ai migliori resort cinque stelle il paradiso per cani allestito dai due bambini protagonisti di Hotel Bau (febbraio), costretti a trovare una soluzione alternativa per il loro cucciolo e per tutti i quadrupedi del circondario che nella nuova struttura troveranno ossa (e molto di più) per i loro denti.

Avrà soltanto 1000 parole da pronunciare prima della sua dipartita Eddie Murphy, protagonista della commedia surreale A thousand words diretta dal regista di Norbit Brian Robbins.

E ci sarà sempre Eddie Murphy al centro di Nowhereland (luglio), commedia in cui l’attore sarà un manager che si rifugerà nel mondo immaginario di sua figlia quando la sua carriera comincerà a colare a picco.

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA