Non usa mezzi termini Quentin Tarantino che con Inglorious Basterds ci riporta in guerra insieme a Brad Pitt e Diane Kruger. Ispirato al cult-movie Quel maledetto treno blindato di Enzo G. Castellari il film racconterà di un gruppo di soldati americani-ebrei (i basterds del titolo) guidati dal luogotenente Aldo Raine (Pitt) e decisi a spodestare i capi del Terzo Reich.

Si torna dove tutto era cominciato con Fast and Furious – Solo parti originali (aprile), ultimo capitolo della saga ad alta velocità in cui i protagonisti del primo capitolo Vin Diesel e Paul Walker tornano alla guida dei loro bolidi e uniscono le forze contro un nemico comune. Nel cast troveremo anche le bellissime e agguerrite Michelle Rodriguez e Jordana Brewster.

Continua la fortuna dei topi sul grande schermo con Le avventure del topino Desperaux (aprile), favola moderna con protagonista un impavido roditore cacciato dal Mondo dei Topi per aver troppo interagito col la razza umana e che si lancerà nel salvataggio di una principessa insieme a un gruppo di improbabili eroi.

Sarà ricordato come il primo film d’animazione ad alta definizione ad essere stato girato in stop motion Coraline e la porta magica , diretto dal regista di Nightmare before Christmas Henry Selick. La giovane protagonista si troverà qui catapultata in una vita parallela, del tutto simile alla sua, ma apparentemente migliore. Le cose si dimostreranno però ben diverse da quello che sembravano e Coraline dovrà fare appello a tutta la sua forza di volontà per fare ritorno a casa.

Dalla fantasia alla realtà si passa con Frost/Nixon – Il duello (febbraio), in cui il regista premio Oscar Ron Howard porta al cinema la storica battaglia consumatasi tra l’ex presidente Usa Richard Nixon e lo showman in cerca di fama David Frost. Un duello intellettuale che si trasformerà in un vero e proprio show  di oratoria e dialettica.

Sarà ben più che intellettuale invece la guerra interiore che dovrà affrontare Benicio Del Toro in The Wolfman , rifacimento del cult movie del 1941 L’uomo lupo in cui ritroveremo l’attore nascosto dietro a zanne acuminate e un folto pelo da licantropo. Il regista  Joe Johnston ripercorre la tormentata storia del gentiluomo Lawrence Talbot che, nel tentativo di ritrovare il fratello scomparso farà i conti con un misterioso essere che fa strage degli abitanti del suo villaggio e con l’emergere di un lato oscuro di sé che non sapeva di possedere.

Un licantropo farà parte anche del mostruoso gruppo di protagonisti del Cirque du freak , avventura fantasy diretta da Paul Weitz (About a boy, American Dreamz) e tratta dall’omonima saga sui vampiri di Darren Shan in cui un ragazzino si imbatte in un circo itinerante che avrà le sembianze dei suoi peggiori incubi e in cui prenderà parte a una guerra tra fazioni di vampiri.

Avranno pane per i loro denti tutti gli appassionati di thriller che nel 2009 di Universal Pictures troveranno ad attenderli il leggendario fuorilegge John Dillinger, alias Johnny Depp, in Public Enemies di Michael Mann, come anche Julia Roberts e Clive Owen, protagonisti di una storia di spionaggio industriale e amore clandestino in Duplicity (marzo) di Tony Gilroy.

Un cast all star è anche quello di State of play , scottante thriller con Russell Crowe, Ben Affleck, Rachel McAdams, Robin Wright Penn  e Jason Bateman (maggio) che vede i primi due nei ruoli di un deputato emergente e un giornalista investigativo impegnati a sbrogliare un intricato caso di efferati omicidi.

Chiudono l’offerta di questo genere The Strangers con Liv Tyler (2 gennaio) e il soprannaturale Il mai nato thriller di David S. Goyer (febbraio).

Promette di stupire la commedia The boat that rocked , isprata a una storia vera e ambientata nel 1966, con Phillip Seymour Hoffman e Bill Nighy nei panni di due Dj pirati che, insieme a un manipolo di irriducibili amanti del rock, si stabiliscono a bordo di una barca al largo della costa Usa per sfuggire alle restrittive norme governative e trasmettere rock n’ roll 24 ore su 24.

La musica torna protagonista anche ne Il solista di Joe Wright (Espiazione), film drammatico che vede Jamie Foxx nel ruolo di un ex prodigio delle note finito a suonare il violino per le strade di Los Angeles. A riscoprire il suo talento sarà il giornalista Steve Lopez (Robert Downey Junior) che lo aiuterà a ritrovare ciò che ha perso costruendo con lui un’amicizia che trasformerà entrambi.

Ci ritroviamo per strada anche con Fighting , pellicola tutta botte e azione in cui Channing Tatum è un ragazzo di provincia squattrinato e con un talento naturale per lo streetfighting.

Dovranno fare a meno delle maniere forti invece i due protagonisti della commedia Role Models (22 maggio), costretti a 150 ore di lavoro per un programma di formazione per bambini dopo essere stati arrestati per un furto.

Saremo risucchiati in un vortice spaziotemporale nella commedia fantasy Land of the lost con Will Farrell nei panni di un ex-scienziato catapultato indietro nel tempo insieme alla ricercatrice Holly (Anna Friel) e a un uomo da sempre pronto a sopravvivere a una catastrofe. Tra T. Rex e rettili vari dovranno trovare il modo di diventare eroi e sfuggire dalla terra dei dispersi.

Infine, in quello che sarà l’unico film italiano distribuito da Universal Pictures International Italy nel 2009, Diverso da chi? (20 marzo), troveremo Luca Argentero e Filippo Nigro nei panni di una felice coppia gay. Uscito vincitore dalle primarie del centrosinistra Piero (Argentero) sarà affiancato nella corsa all’elezione a sindaco da Adele (Claudia Gerini), meglio nota come “la furia centrista”. La loro iniziale incompatibilità di carattere e vedute si trasformerà in un’irresistibile e fatale attrazione, che non mancherà di scatenare equivoci e risate.

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA