Steven Spielberg potrebbe portare ancora una volta sullo schermo (dopo Jurassic Park) l’adattamento di un romanzo di Michael Crichton, il creatore, tra le altre cose, del serial di culto E.R. , che è scomparso lo scorso autunno a causa di un tumore. La DreamWorks, infatti, ha acquistato (per 825 milioni di dollari) i diritti del libro Pirate Latitudes, che verrà pubblicato postumo, alla fine dell’anno, dopo essere stato rintracciato sul computer dello scrittore scomparso. Prima di pianificare le prossime mosse, però, la casa di produzione attende la stesura dello script, per il quale è stato ingaggiato lo stesso sceneggiatore di Jurassic Park e The Lost World, David Koepp. E probabilmente allora potremo conoscere i primi nomi del cast della pellicola e sapere con certezza se sarà il regista di E.T. o meno a dirigere l’opera, che racconterà le avventure del Capitano Edward Hunter, rappresentante della corona britannica in Giamaica nel 1665, alle prese con un galeone spagnolo pieno d’oro. Intanto, Spielberg ha già rilasciato una dichiarazione al quotidiano statunitense USA Today: «Michael ha scritto un romanzo che si presta perfettamente a un adattamento sul grande schermo… Io e Michael abbiamo collaborato in passato e tra noi esistevano stima e fiducia reciproche. Dai suoi libri ho realizzato sceneggiature o film e sapevo di essere in buone mani e lui altrettanto». Intanto il regista sta lavorando a un altro adattamento, Tin Tin, il film basato sui fumetti di Hergé e al biopic su Abraham Lincoln, che però potrebbe essere scalzato (dato il ritardo delle riprese) da un progetto molto simile di Robert Redford.

La copertina del libro postumo di Michael Crichton

© RIPRODUZIONE RISERVATA