Dopo Io, robot, un altro capolavoro di Isaac Asimov verrà presto adattato per il grande schermo. Si tratta di Foundation, primo capitolo dell’omonimo ciclo pubblicato nel 1951, ritratto di una società avveniristica in cui è possibile prevedere il futuro grazie alla “psicostoria” e dove spadroneggia un’organizzazione creata per sostenere la ricerca scientifica, la fondazione del titolo. Producono Bob Shaye e Michael Lynne, i padri della New Line, che affronta così il suo primo progetto dopo l’assorbimento da parte della Warner Bros. I diritti sull’opera sono stati sottratti all’ultimo momento alla Fox, per una produzione che, se la risposta del botteghino sarà positiva, condurrà sicuramente a una trilogia.

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA