breakfast-club

Dimenticatevi di Tobey Maguire e di Andrew Garfield: in Spider-Man: Homecoming, il nuovo Peter Parker interpretato da Tom Holland sarà, in tutto per tutto, un adolescente in età puberale, un teenager esaltato e immaturo.

Normale, allora, come ha dichiarato lo stesso Jon Watts, che il film prenda grandissima ispirazione dal cineasta che più di ogni altro ha saputo raccontare con vivacità e freschezza l’adolescenza americana, e stiamo chiaramente parlando di John Huhges.

Diversi gli imprescindibili lavori dell’autore, e uno di questi lo trovate in streaming su Infinity, Sixteen Candles – Un compleanno da ricordare, che condensa in un unico colpo gran parte degli ingredienti che sarebbero poi diventati quelli tipici dei teen movie, tra immancabili cotte, svolte amorose, imbarazzi, e tanto genuino divertimento con annessa nostalgia.

Due, comunque, i titoli più celebri della filmografia di Hughes: da una parte, l’iconico Breakfast Club, commedia dal retrogusto un po’ agrodolce che vede in scena 5 studenti che durante l’ora di detenzione, scoprono di avere più cose in comune di quanto avrebbero mai creduto; dall’altra, Una pazza giornata di vacanza, con Matthew Broderick nei panni di un liceale che decide di marinare la scuola per godersi l’ultimo sapore di libertà prima dell’inevitabile arrivo dell’età adulta. La giornata di Ferris (così si chiama il protagonista) è diventata così cult che ad averla citata – pensate un po’ – è addirittura Deadpool nella sua scena post-credits!

Infine, per completare la maratona, ecco altre due opere, stavolta realizzate da altri ma sempre sceneggiate da Hughes: Un meraviglioso batticuore e Bella in rosa, stilemi di cristallina perfezione del sottogenere “triangoli amorosi” cuciti su misura delle emozioni giovanili. Che dire? Buona visione!

© RIPRODUZIONE RISERVATA