Si è riunita ieri la Giuria per i premi di qualità che ogni anno il Ministero dei per i beni e le attività culturali assegna alle pellicole più meritevoli. Tra i titoli del 2006 a ricevere il contribuito di 250.000 euro, dopo che la precedente delibera del 5 febbraio era stata invalidata per una ragione formale che aveva causato l’esclusione di Anche libero va bene di Kim Rossi Stuart, la giuria ha riconfermato i film scelti a febbraio: L’amico di famiglia, Il caimano, Centochiodi, Lettere dal Sahara, Nuovomondo, Il regista di matrimoni, La sconosciuta, La stella che non c’è, La terra, Il vento fa il suo giro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA